Ulassai, alla Stazione dell'arte il ricordo di Marisa Sannia con Maria Lai e Nada

ULASSAI. Per ricordare Marisa Sannia la sua amica affezionata e 'complice" di tante coraggiose esplorazioni, Maria Lai ha voluto ricreare una serata speciale densa di atmosfere rarefatte, calore e semplicità, seguita da un pubblico numeroso sabato alla Stazione dell'arte.
Ad accoglierlo sono stati artisti e amici della cantante sarda che hanno disegnato in oltre due ore di performance un ritratto inedito della cantautrice. Ognuno ha contribuito con il suo stile, con le sue parole con i suoi ricordi a mettere in luce l'affascinante percorso artistico di Marisa Sannia regalando alla serata una piacevole atmosfera intima e raccolta.
La serata è stata aperta da Paolo De Bernardin, conduttore storico di RaiStereo2 e Rai International. La voce della cantante sarda è stata il filo conduttore dell'intera serata accompagnata in alcuni momenti dal pianoforte Marco Piras, arrangiatore di tutta la produzione in sardo e in spagnolo della Sannia, e dal suono del violoncello di Giuseppe Fadda. Tra le performance più toccanti quella della catalana Ester Formosa che ha proposto una struggente esecuzione di due brani di Marisa Sannita. Di carattere più intimo l'esibizione di Andrea Marzi, chansonnier bolognese, mentre lunghi applausi hanno salutato l'arrivo sul palco di Nada, accompagnata dalla chitarra virtuosa di Fausto Mesolella degli Avion Travel, che ha interpretato anche alcuni brani di Marisa Sannia.