A femminile: la Torres vuole chiudere in bellezza

SASSARI.Fallita l'impresa a Bardolino, l'Eurospin Torres vuole chiudere il campionato con un successo per congedarsi col sorriso dai suoi tifosi. Questo pomeriggio al 'Vanni Sanna" (ore 15) affronta la Roma, brillante matricola che nelle ultime settimane ha un pochino mollato la presa ma è stata protagonista di una stagione più che positiva, che la vede concludere in quinta posizione.
Ben più importante era stata la gara d'andata giocata a gennaio, forse la migliore disputata in trasferta dalle rossoblù, che avevano difeso il primato dando spettacolo e realizzando 4 reti di ottima fattura. Oggi la sfida con le giallorosse non ha più valore per la classifica, le sassaresi sono infatti salde al posto d'onore e anche le capitoline non possono più essere raggiunte dall'avversario più vicino, il Monza. Però non farebbe piacere al tecnico Arca e alle sue ragazze, e non renderebbe neppure giustizia al grande torneo torresino, chiudere con 7 o 9 punti di distacco dal Bardolino campione d'Italia (per la terza volta di fila). Già 6 punti sono tanti e costituiscono una differenza 'bugiarda" tra le due squadre, il cui effettivo valore non si discosta poi cosi tanto e si è potuto notare nella partitissima di sette giorni fa.
Eccolo allora il motivo di classifica per battere la Roma, che arriva a Sassari senza qualche titolare (il portiere Marchitelli e due delle tante ex rossoblù in organico, i difensori Marchio e Masia, mentre saranno in campo Damiana Deiana e Angeles Parejo) ma non certo rassegnata al ruolo di vittima da sacrificare sull'altare dell'orgoglio rossoblù. Anche la Torres non si presenta nella migliore formazione, per necessità ma anche per scelta. Sicure assenti Valentina Valenti e Manuela Coluccini, quest'ultima infortunatasi a metà del primo tempo nel duro confronto con le venete.
Ma potrebbero trovare spazio dal primo minuto alcune atlete fin qui poco utilizzate, come il portiere Criscione e le altre due italoamericane, le sorelle Vitanza. Una Torres a stelle e strisce per salutare il campionato? E' solo un'ipotesi, ma non del tutto azzardata.
Le altre partite dell'ultima giornata: Atalanta-Riozzese, Chiasiellis-Milan, Fiammamonza-Torino, Reggiana-Tavagnacco, Venezia-Bardolino.
Sandra Usai