Aperto anche il nuovo sottopasso: ora la stazione è più accogliente

ABBASANTA.In attesa di vedere realizzato il progetto sull'area d'interscambio che la giunta regionale uscente ha finanziato al Comune per destinare un'area della stazione ferroviaria al transito e alla sosta degli autobus, un'importante opera di ammodernamento dello scalo è andata in porto proprio in questi giorni.
Ieri mattina la società Ferrovie dello Stato ha consegnato ai pendolari del treno una stazione riqualificata e più funzionale. Dopo alcuni anni di lavori e un investimento da un milione e 124mila euro è stato portato a termine il progetto di riqualificazione che contemplava la realizzazione di un sottopasso, di nuove pensiline per le scale d'accesso, la rimozione di tutte le barriere architettoniche e l'ampliamento dei marciapiedi.
Il nuovo tunnel sotterraneo per il collegamento delle banchine del terminal viaggiatori è lungo sedici metri ed è stato creato tenendo in considerazione le esigenze delle persone con difficoltà di deambulazione, che potranno percorrere più agevolmente la corsia grazie a delle rampe inclinate. I marciapiedi, invece, rispondono alla necessità di facilitare gli spostamenti ai disabili con deficit visivo, per i quali sono stati creati i percorsi tattili che si snodano anche all'interno del sottopasso. Il gestore del trasporto su rotaia non ha trascurato neppure il fattore vandali, premunendosi contro la mania di writers e graffitari imbrattare le pareti e le mura della stazione. Per preservare il decoro dello scalo ferroviario, infatti, tutte le superfici sono state trattate con prodotti che facilitano la rimozione di scritte e schizzi. (mac)