Sa Missa, successo a Londra per corale Canepa e Bertas

SASSARI.Grande successo a Londra per la corale 'Luigi Canepa" che con i Bertas ha tenuto nei giorni scorsi un concerto nella chiesa di San Pietro in Klerckenwell. Il concerto è stato promosso nell'intento di divulgare e far conoscere questa composizione di altissimo contenuto spirituale e musicale. La realizzazione di questo lavoro non è stata facile, infatti si è trattato in primo luogo di non snaturarne i contenuti religiosi e spirituali con la fedele traduzione del testo dal latino al sardo e gli arrangiamenti da musica etnopop, ma in special modo il compito più arduo è stato quello di far funzionare al meglio la fusione di due entità diametralmente opposte, appunto, un coro prettamente lirico e un complesso pop, con caratteristiche e basi artistiche completamente diverse, il risultato è stato la nascita di un capolavoro. Il coordinatore del progetto intitolato appunto 'Sa Missa" è stato il maestro Antonio Costa, fondatore quaranta anni fa del complesso 'I Bertas" e da trenta direttore artistico della Corale «Canepa», suggerendo e spronando gli altri autori delle musiche Mario Chessa, Marco Piras (che ne ha curato anche gli arrangiamenti) e Carlo Costa.
In questo lavoro si intravvedono molti spunti più o meno evidenti della musicalità sarda, non soltanto nelle caratteristiche sonorità delle launeddas e del canto a tenores, ma soprattutto gli autori hanno voluto scavare nel profondo della sardità, negli accordi dei canti, nella spiritualità e nel carattere, il tutto realizzato con la concezione e le sonorità moderne che permettono di ottenere quegli effetti desiderati per la costruzione del progetto. Dopo le esecuzioni di Sassari nell'ambito della stagione lirica e le sette esecuzioni in Brasile nel 2007, quest'anno questo lavoro è stato presentato a Nuoro, a Cagliari e a Londra, tutte le rappresentazioni hanno avuto una notevolissima affluenza di pubblico e grandi apprezzamenti.