Tour, arrestato Beltran torna l'incubo doping

AURILLAC.L'Italia sogna a lungo la vittoria-bis con Vincenzo Nibali, alla fine invece l'impresa riesce alla Spagna. Ma sul Tour torna l'ombra del doping. In serata è stato arrestato Manuel Beltran.
Dopo la vittoria di Alejandro Valverde nella prima tappa, Luis Leon Sanchez piazza l'affondo vincente nella settima tappa, da Brioude ad Aurillac. Dovevano essere 159 km di relativa calma e invece sono stati piuttosto movimentati. Gli attacchi anzi sono stati a raffica in una giornata di freddo e asfalto bagnato. Il terreno viscido ha tradito molti, compreso Damiano Cunego. E' caduto dopo una sessantina di chilometri, solo qualche escoriazione per lui e la fatica di dover recuperare sui migliori, ma sul traguardo di Aurillac ha comunque accumulato altri 33 secondi (ora il suo ritardo in classifica supera i due minuti). La frazione ha avuto conseguenze peggiori per il francese Lilian Jegou, finito contro un albero e poi in ospedale con una sospetta frattura a un braccio. In corso d'opera anche qualche ritiro eccellente, fra tutti il francese l'ex campione di Francia Christophe Moreau. Finita la corsa anche per Mauro Facci. Le cadute, ma anche il vento e le avverse condizioni meteo, hanno finito per spaccare il gruppo. Dopo l'acuto di Riccardo Riccò ieri il protagonista è stato Vincenzo Nibali. Suo lo scatto che ha fatto il vuoto ai piedi del Col d'Entremont: incollati alla sua ruota solo in tre, tutti spagnoli anche se di team diversi: Josep Jufre, David de la Fuente e Luis Leon Sanchez. Ai piedi di uno dei cinque colli di giornata Nibali ha rotto gli indugi per quella che poi si è rivelata la fuga decisiva della tappa. Sull'ultima salita Schumacher ha tentato l'assolo, cercando di riprendersi la maglia persa per colpa di una sfortunata caduta a 350 metri dall'arrivo, ma Kim Kirchen ha fatto buona guardia. Sull'ultima discesa, quando il gruppo ha risucchiato Nibali e gli altri fuggitivi, Sanchez ha preso tutti in contropiede giungendo al traguardo con una manciata di secondi dal gruppo, regolato allo sprint da Schumacher davanti a Filippo Pozzato, quarto la stessa maglia gialla Kirchen e Valverde.
Ai controlli antidoping relativi alla tappa di sabato è risultato positivo all'epo lo spagnolo Beltran. Arrestato dalla polizia, è stato sottoposto a interrogatorio in nottata.