Alla fine Antonella Ruggiero dà forfait

ROMA.Antonella Ruggiero non canterà al Family Day. L'artista lo ha deciso ieri sera creando grande disappunto.
La Ruggiero avrebbe dovuto esibirsi nel corso della manifestazione di oggi in piazza San Giovanni, cosi come Povia che invece mantiene la sua partecipazione. Una decisione difficile, si fa notare il suo entourage, dovuta alla «connotazione politica» della manifestazione.
Antonella Ruggiero, non partecipare al Family Day, spiega la sua defezione affermando: «Quando ho accettato di partecipare a questa iniziativa, come avevo già fatto per il Family Fest di due anni fa, non ero consapevole delle strumentalizzazioni che la manifestazione avrebbe avuto». L' artista sottolinea: «La tensione che si è creata nelle ultime ore mi fa temere che si possa giungere a forme degenerative.
Visto che lo scenario ormai mi è chiaro, non mi sento più di garantire la mia presenza ad una manifestazione che è chiaramente schierata contro i miei principi di tolleranza, libertà e tutela dei diritti civili». «E' con vivo stupore e sincero rammarico che apprendiamo della decisione irrevocabile della signora Antonella Ruggiero di rinunciare alla partecipazione al Family Day, disdicendo l'impegno assunto con noi e quindi con le persone che l'attendevano in piazza». Una decisione che viene ricondotta, stando alle motivazioni addotte, «alla pesante connotazione politica assunta dall evento».
Cosi Domenico Delle Foglie, coordinatore organizzativo del Family Day, commenta la decisione dell'artista che appare «tardiva e tale da creare un evidente disagio a poche ore dall'evento».
«Pur rispettando le opinioni e i sentimenti della signora Ruggiero - osserva Delle Foglie ci sembra di poter dire che sin dall'inizio, ovvero dal 19 marzo scorso, erano chiare le motivazioni sociali e culturali della nostra iniziativa.