ARCHIVIO la Nuova Sardegna dal 1999

Astor Volley Oliena, le eterne seconde


 OLIENA. Per il terzo anno consecutivo l’Astor Volley di Oliena si è classifica al 2º posto nel girone B del campionato femminile serie D regionale. Un ottimo risultato ma che sta stretto alle eterne seconde, che per il prossimo anno si stanno organizzando per il salto di categoria.
 Un campionato che si è concluso con la partita spareggio nello scontro al vertice che era in programma ad Oristano con le ragazze dell’Unione Sportiva Ariete di Oristano, appunto. Una partita senza storia che è terminata con un eloquente 3 a 0 per le padrone di casa che è la squadra neo promossa in serie C. «Abbiamo perso contro una signora squadra - commenta sconsolata la presidente del sodalizio olianese, Lucia Bianchi -, squadra che ha meritato la promozione. Per noi si tratta di un ottimo risultato nonostante tutte le difficoltà che abbiamo incontrato nel nostro cammino, non ultima, il fatto che abbiamo dovuto affrontare tutto il campionato, a parte la prima partita, senza un allenatore che ci ha lasciato quasi subito. Per questo dobbiamo ringraziare le tre ragazze, Antonella Ardito, Rosella Lupu e Gianna Sedda che si sono fate carico di questa grave mancanza gestendo durante il corso dell’anno, sia gli allenamenti che la preparazione delle gare. Ci ha aiutato il fatto che rispetto agli altri anni sia rimasta intatta la rosa. Un gruppo già ben formato e affiatato che si conosce perfettamente e quindi è stato meno problematico andare avanti».
 Gruppo che è composto da: Rosella Luppu; con lei affronteranno il campionato anche Maria Giovanna Corbe, Giovanna Cappeddu, Ilaria Forzinetti, Antonella Ardito, Gianna Sedda, Luisa Sedda, Rossana Sanna, Valeria Sanna, Giuseppina Solinas. Antonella Porcu, Francesca Forzinetti ed Elena D’Agostino.
 «Un grazie a tutto il gruppo dirigente che per un anno intero ha seguito le ragazze in tutte le difficoltà e soprattutto un grazie enorme a tutti gli sponsor, quelli ufficiali che sono il Ristorante Su Gologone e la Gr Auto di Torino, ma anche agli operatori del paese che ci hanno dato una mano. Speriamo che il prossimo anno di poter raggiungere la promozione in serie C e di poter finalmente disporre degli spogliatoi che quest’anno nella palestra non c’erano».
- Nino Muggianu