Fantastica Salvagno, suo il titolo dei 100

SASSARI.Esordio vincente per la velocista algherese Aurora Salvagno (Cus Sassari) che alla rassegna tricolore universitaria ha disputato la sua prima gara dell'anno e subito si è meritata la convocazione per il prossimo incontro internazionale che vedrà affrontarsi le nazionali assolute di Italia, Russia e Cina.
Alle finali universitarie di Desenzano del Garda la Salvagno ha subito mostrato di puntare decisa al podio. La ventenne isolana ha corso da veterana sin dalla partenza dai blocchi delle batterie del mattino. Subito faceva segnare, correndo in scioltezza, 12"01. La prova di forza veniva ripetuta per le semifinali dove, con un fastidioso vento contrario di -1,6 (e con un'aria carica di umidità), fermava i cronometri sul tempo di 11"97 rifilando due decimi a una delle avversarie principali come la Pacini. La finale era ancora una galoppata vittoriosa che la vedeva ancora migliorarsi cronometricamente e vincere gara e titolo italiano universitario con 11"85. Seconda la Pacini (Cus Pisa) con 11"93 e terza la Tommasini (Padova) con 11"95.
Oggi la Salvagno potrebbe ripetersi nei 200 e puntare a essere la prima atleta del Cus Sassari a vincere due titoli. La prima giornata dei campionati ha fatto registrare anche il 5º posto di Alessio Cubeddu (Cus Cagliari) nel lungo e lo stesso piazzamento di Filippo Manca (Cus Cagliari) nei 100 (10"97 in semifinale e 10"82 in finale). Bene con la 7ª piazza nell'asta Chiara Manca (Cus Sassari) che ha scavalcato l'asticella a 3,10.(r.sp.)