Exploit della Torres, Bardolino senza scampo Tona, Pedersen e un autogol stendono le venete


TORRES - BARDOLINO:3 - 0
TORRES:Bassano, Tona, Lay, Cortesi, Ceroni, Valenti (dal 16' st Domenichetti), Placchi, Conti (dal 39' st Carboni), Sardu, Guarino (dal 42' st Marchio), Pedersen. A disp. Luzzu, Soro, Ricco, Cherchi. All. Sanna.
BARDOLINO:Comin, Motta, Ficarelli, Cassanelli, Mascanzoni (dal 7' st Manzoni), Gozzi (dal 44' st Girelli), Tavalazzi, Barbierato, Tuttino, Brumana (31' st Bonometti), Turra. A disp: Berti. All. Longega.
ARBITRO:Gabrielli di Oristano.
RETI:45' pt Tona, st 4' Ficarelli (aut.), 28' Pedersen.
SASSARI.Incredibile Torres, traballa in un primo tempo sonnolento e stravince nella ripresa, sfruttando al meglio il 'suicidio" del Bardolino che dopo un'ora si ritrova in pesante inferiorità numerica. La partitissima del settimo turno di ritorno delude chi pregustava una sfida ad alti livelli ma non lesina colpi di scena, compreso il risultato che promuove fin troppo bonariamente la squadra sassarese e boccia le ambiziose venete oltre i loro demeriti.
Nei primi 45' le rossoblù affrontano le quotate avversarie in modo nebuloso, senza mai rendersi pericolose, mentre il Bardolino attorno al quarto d'ora fa scintille in area torresina, con Brumana che prima impegna Bassano e poco dopo colpisce la traversa sotto misura sull'invito dell'agile Mascanzoni. Tra le due occasioni gialloblù c'è anche l'uscita tempestiva di Bassano sui piedi di Mascanzoni. Fiammate che si esauriscono presto e partita che s'intorpidisce, risvegliata solo alla scadere dal vantaggio a sorpresa della Torres, firmato da Tona sull'assist di testa di Sardu.
Nella ripresa minacciano vendetta le ospiti e a passare sono ancora le sassaresi, con la deviazione di Ficarelli (pressata da Guarino) nella propria porta al 4', complice un'intesa maldestra con Comin. Il Bardolino cede sul piano nervoso e in pochi minuti Ficarelli e Tavalazzi si fanno cacciare dall'arbitro per qualche parola di troppo, cosi le rossoblù hanno via libera verso il terzo gol, siglato da Pedersen su contropiede avviato da Conti e rifinito da Guarino, dopo aver combinato pasticci in difesa. Ma l'imprecisione al tiro di Brumana e una Bassano attenta non regalano soddisfazione alle veronesi, che non rimediano la goleada solo per lo show degli errori e degli orrori messo in scena dalla Torres.
Sandra Usai