Senza Titolo


FIAMMA MONZA - TORRES:1 - 0
FIAMMAMONZA: Marchitelli, Balconi, D'Andolfo, Rivolta, D'Adda, Greco, Gazzoli (dal 43' st Vinci), Paliotti, Murelli, Schiavi, Stracchi (dal 27' st Hofer). A disposizione Ferraro, Dedè, Del Fiol, Liberati. All. Grilli.
TORRES: Winkler, Tona, Cortesi, Lai, Ceroni, Valenti (dal 41' st Ricco), Placchi (dal 30' st Soro), Conti, Sardu, Guarino, Pedersen. A disposizione Rassu, Carboni, Domenichetti. All. Sanna.
ARBITRO: Geisz di Como.
RETE: 19' pt Paliotti.
NOTE: Espulsa al 35' del secondo tempo Murelli per doppia ammonizione.
LA TORRES rientra dalla trasferta sul campo dell'imbattuta capolista brianzola senza punti e con l'ennesima conferma di essere protagonista di un'annata storta, sotto ogni aspetto.
La sconfitta, sebbene di misura, non rispecchia infatti l'andamento della gara, che ha visto la squadra sassarese in cattedra, costringendo la leader della serie A a stare rintanata nella propria metà campo dopo il gol pesante siglato in contropiede da Paliotti, che ha festeggiato al meglio il suo 27º compleanno.
La Torres ha retto bene un confronto dal sapore di esame, dopo gli ultimi deludenti risultati, riducendo al silenzio l'attacco biancorosso e strappando una supremazia territoriale tanto evidente quanto... inutile. Perchè nel calcio ha ragione solo chi segna e il Fiammamonza ha segnato, mentre le ragazze di Sandro Sanna hanno collezionato solo un palo e una traversa, che non fanno punti. E siccome ai guai non c'è fine, ecco un nuovo infortunio eccellente: vittima il capitano Monica Placchi, costretta a lasciare il campo in barella al 30' della ripresa per un problema serio alla caviglia. E alla fine timori anche per Conti, per il risentimento muscolare che la tormenta dall'inizio della stagione.
Dopo un avvio guardingo, con le padrone di casa minacciose al 3', le rossoblù avanzano il raggio d'azione e al 10' impegnano Marchitelli con un tiro di Sardu. Ma al 19' una disattenzione a centrocampo lancia il Fiamma in gol, Paliotti s'invola verso la porta torresina e supera Winkler in uscita con un pallonetto.
Un colpo duro da assorbire ma con tanto tempo a disposizione e tanta voglia di rimediare, cosi la reazione è immediata e rabbiosa e la formazione monzese è costretta ad arretrare per difendere il vantaggio. Grandi occasioni per pareggiare però non se ne contano tante. Al 25' ci prova dalla distanza Conti, ma la sua conclusione si perde a lato e rimanda le speranze di rimonta al secondo tempo, che si sviluppa su un unico tema: Torres in avanti e la battistrada che si difende con ordine, pronta a replicare in contropiede (ma l'attenta retroguardia sassarese mortifica ogni tentativo, orchestrando con puntualità il fuorigioco) e a chiudere la gara. Al 10' Guarino conclude al volo ma scheggia la base del palo e fa lievitare i sospetti di una nuova prova jellata.
E quando a 5' dal termine Valenti colpisce la traversa a portiere battuto (sulla respinta Guarino pecca di precisione) c'è anche l'amara certezza. Infatti il risultato non cambia, premiando le biancorossa nel finale in inferiorità numerica per l'espulsione per doppia ammonizione di Murelli. L'infortunio di Placchi completa l'opera per una Torres che meritava di più.
Sandra Usai