La Torres smette di sognare


VIGOR SENIGALLIA - TORRES:1 - 0
VIGOR SENIGALLIA:Brunozzi, Valeri, Dulbecco C., Breccia, Perri, Pagnetti, Tagliabracci, Vicchiarello, Dulbecco F., Rosciani, Magrini. A disp. Irmici, Giulianelli, Mandolini, Pongetti. All. Censi.
TORRES: Bassano,Tona, Cortesi, Lay, Ceroni, Valenti (40' st Carboni) Placchi, Sardu, Marchio, Guarino, Pintus. A disp. Sotgiu, Pintus.
RETE:13' pt Vicchiarello.
NOTE:Espulsa al 31' st Ceroni per fallo di reazione.
LE BUONE intenzioni della Torres non si concretizzano sul campo di una Vigor ostica, cinica e fortunata. Si materializza invece una sconfitta destinata a segnare la stagione rossoblù, con il primato della A femminile di calcio lontanissimo e ambizioni di rimonta ridotte al lumicino.
La squadra sassarese, priva di Conti e Pedersen e con l'inedita coppia Ricco-Guarino in avanti, è stata beffata dal gol della prolifica Vicchiarello in una ripresa di dominio torresino e ricca di occasioni, dopo un primo tempo senza acuti e senza rischi. Il terzo posto in classifica della squadra di casa invitava a interpretare la sfida con determinazione e lucidità sotto porta, contro una difesa 'bucata" solo 8 volte in 10 giornate, ma proprio l'imprecisione al tiro e la cronica mancanza di 'cattiveria" in area avversaria hanno mortificato la gran mole di gioco prodotta dalle ragazze di Pintauro, vicine al vantaggio già al 7'. L'occasionissima è sfumata con la conclusione maldestra di Valenti, imbeccata da Guarino, che ha graziato l'ex Brunozzi, mentre la Vigor è andata al tiro (senza pretese) solo al 30' con Rosciani.
Combattuto prevalentemente a centrocampo, il confronto non ha regalato spunti importanti né emozioni fino all'intervallo, ma nel secondo tempo la Torres ha rotto gli indugi e forzato alla ricerca del successo, sfiorando il gol al 9' con Ricco e incassandolo poco dopo, sull'unica incursione offensiva della formazione di casa, condotta dalla bomber Vicchiarello.
Il colpo basso non ha fermato la Torres, all'assalto con Ricco al 18' e con la giovane Sardu al 24', ma al 31' l'espulsione di Ceroni ha costretto le sassaresi ad affrontare il forcing finale in inferiorità numerica, contro una Vigor arroccata a difesa del suo prezioso vantaggio.
La nuova entrata Carboni al 40' ha impegnato Brunozzi con un velenoso tiro-cross, al 43' Cortesi ha sfiorato il palo dalla distanza (decisiva la deviazione di Magrini) e al 45' il rasoterra di Ricco, col portiere battuto, non ha regalato la parità per l'intervento di un difensore sulla linea: netta supremazia e tante opportunità non sono bastate per far saltare il bunker marchigiano.
Sandra Usai