La Torres ferma la capolista Monza


TORRES - FIAMMA MONZA:1 - 1
TORRES:Bassano, Tona, Cortesi, Lay (dal 38' st Rassu), Ceroni, Sardu (dal 47' Lubinu), Placchi, Valenti, Marchio, Pintus, Pedersen. A disp. Gabrieli, Carai, Sotgiu, Cossa, Mattu. All. Pintauro.
MONZA: Marchitelli, D'Andolfo (35' Dedè), D'Adda, Rivolta, Schiavi, Balconi (44 st Donghi), Gazzoli, Paliotti, Murelli, Hofer, Greco. ARBITRO: Gabrieli di Oristano.
RETI: st 25' Pedersen, 36' Balconi.
SASSARI.E' ancora rimandato l'appuntamento col primato. Niente vittoria e niente sorpasso al vertice per la Torres, messa a dura prova da una Fiammamonza caparbio e sempre pericoloso.
Eppure l'illusione dei tre punti stava per diventare realtà, col gol di Pedersen al 25' della ripresa incastonato tra le tante occasioni create e fallite dalla robusta squadra ospite, ma le sassaresi non sono riuscite a difendere il prezioso vantaggio subendo la reazione monzese e rischiando perfino la sconfitta nel finale. Le brianzole di Nazarena Grilli hanno chiuso come hanno iniziato, pressando le rossoblù e costringendole a un massiccio impegno difensivo, con l'ex Gazzoli in evidenza nelle sue puntate a rete mai finalizzate a dovere.
Per la preoccupata Torres della prima mezz'ora (centrocampo folto e la sola Pedersen in avanti) non è stato semplice contenere le avversarie, perdendo un po' della timidezza iniziale solo nell'ultima parte del primo tempo, con i calci piazzati di Sardu e Pedersen che hanno esaltato le doti del ventenne portiere Marchitelli, ex Lazio e Oristano, sotto lo sguardo del tecnico azzurro Ghedin, presente in tribuna. L'assenza di Conti è stata ancora una volta determinante nell'economia del gioco torresino, e probabilmente anche per il risultato, e la prevedibilità della manovra rossoblù ha agevolato il compito del 'Fiamma" che nella ripresa ha intensificato i tentativi mancando però il gol per l'imprecisione al tiro di Gazzoli. Al 25' però la Torres ha colpito, in modo confuso ma efficace, col tocco ravvicinato in mischia di Pedersen: per la danese inusuale esultanza (via la maglia, sventolata in segno di gioia) e inevitabile ammonizione.
Non ha tardato il pareggio ospite, con Gazzoli lanciata al 36' in sospetto fuorigioco e Balconi in gol con bolide dal limite. Gran delusione rossoblù ma anche sollievo, perchè al 44' e 48' Greco ha fatto tremare l'ex monzese Bassano.
Sandra Usai