La Torres elimina il Bardolino


TORRES - BARDOLINO:0 - 0
TORRES:Forlucci, Tona, Cortesi, Masia, Gazzoli, Domenichetti, Placchi, Conti, Guarino, Pintus (dal 46' st Rassu), Pedersen. A disp. Winkler, Gaspa, Cannas, Uras, Cossa, Valenti. All. Gigi Casu.
BARDOLINO:Comin, Turra, Ficcarelli, Cassanelli, Brumana, Sancassani, Tuttino, Barbierato, Boni, Pasqui, Gabbiadini. A disp: Berti, Mascanzoni, Neboli, Camporese. All. Walter Bucci.
ARBITRO:Pinna di Cagliari.
NOTE:Campo al limite della praticabilità, spettatori 120. Angoli 4-4. Ammonita Barbierato.
PORTO TORRES.Un'altra battaglia nel fango turritano e un altro obbiettivo centrato per la squadra sassarese, che in virtù del pareggio con gol (1-1) nella gara d'andata e di questo 'in bianco" nel ritorno si qualifica ai quarti di Coppa Italia. A lasciare la competizione è il Bardolino, ma da questa doppia sfida esce sconfitta (anche se non ha perso nessuna delle due gare) non solo la squadra veneta ma anche e soprattutto il torneo che assegna il trofeo nazionale. Due delle migliori squadre italiane si sono incrociate per sorteggio agli ottavi, mentre altri abbinamenti hanno messo di fronte perfino squadre di categoria inferiore. Un regolamento certamente da rivedere, se si vuole restituire interesse a una competizione che rischia di impoverirsi troppo presto. La sfida tra rossoblù e veronesi poteva dire tanto, ha espresso invece pochi episodi di rilievo e non per scarsa volontà o determinazione di chi stava in campo, ma a causa del pessimo stato del terreno di gioco che ha pesantemente condizionato ogni velleità di manovra. Grande fatica, tanta confusione e poche occasioni per sbloccare il risultato, con il Bardolino 'costretto" a più tentativi per questioni di... qualificazione, mentre le sassaresi hanno cercato di controllare le iniziative avversarie senza rinunciare a pungere con Guarino e Pedersen, mai lucide abbastanza però per fare male davvero alla retroguardia gialloblù.
La cronaca del primo tempo ha registrato un rasoterra (deviato in angolo) della danese al 3' e un tiro svirgolato da posizione centrale di Pasqui al 13'. Belle premesse che non trovano però conferme e solo al 34' c'è un vero sussulto, sulla trattenuta in area subita da Tona al momento della conclusione, non sanzionata col rigore. Al 38' un'incomprensione tra Masia e Forlucci libera al tiro Pasqui, bersaglio mancato per il Bardolino che nella ripresa intensifica la pressione ma non passa ed è la Torres a recriminare sugli spunti di Guarino al 24' e al 40'. Intenso ma privo di pericoli il finale, la Torres può continuare a sognare la sua sesta Coppa.
Sa.U.