Martina Cortesi, un altro botto


SASSARI. Dopo aver acquistato la bomber Chiara Gazzoli, la Torres femminile ieri ha ufficializzato l'arrivo a Sassari del difensore-centrocampista Martina Cortesi. Un rinforzo importante per una squadra che prepara la prestigiosa Women's Cup e ha come obiettivo lo scudetto.
La Cortesi ha 20 anni e ha esordito in serie A a 14, nel Fiamma Monza, dove ha giocato, sempre titolare, fino alla scorsa stagione. È stata a lungo capitano della Nazionale femminile Under 19, dove vanta il record di presenze (28) e ha segnato 4 reti. Recentemente è entrata nell'orbita della Nazionale maggiore.
A vent'anni è una delle grandi promesse del calcio femminile italiano, ma nonostante la giovane età ha già accumulato tanta esperienza. Rappresenta una certezza per una squadra come la Torres, che vuole giocare un ruolo da protagonista.
La Torres Terra Sarda è stata recentemente ammessa dall'Uefa alla Women's Cup (la Champions League al femminile), dove si troverà ad affrontare i club più forti e blasonati d'Europa. La squadra allenata da Gigi Casu giocherà nel terzo girone, contro le tedesche del Turbine Potsdam di Berlino, che hanno spodestato il Francoforte finalista lo scorso anno, le campionesse di Francia del Montpellier e le polacche del Wroklaw.
È un girone difficile, e per battere avversarie tanto dure alla Torres servirà una giocatrice duttile come la Cortesi. Martina infatti può giocare tranquillamente a centrocampo come in difesa, ha grande senso tattico ed è un valido punto di riferimento quando si deve far ripartire l'azione dalle retrovie.
La Torres ha dimostrato in questi anni di saper investire nelle giovani e di aver fiuto, tanto che vanta la presenza in squadra di altri due astri nascenti come Elisabetta Tona e Giulia Domenichetti, vere promesse dalle grandi potenzialità.

Margherita Scanu