Premio «Italiani nel Mondo»

ROMA. Sabato su Raiuno alle 22,45 andrà in onda la quarta edizione del Premio per gli Italiani nel Mondo 2004 alla presenza delle più alte cariche dello Stato. Presenta l'evento Paola Saluzzi con la partecipazione straordinaria di Ornella Muti come madrina della serata. Il Premio, istituito dalla Fondazione Marzio Tremaglia, è promosso dal Ministero per gli Italiani nel Mondo.
L'appuntamento, nelle intenzioni del ministro per gli Italiani nel Mondo, Mirko Tremaglia, rappresenta una occasione per offrire visibilità in Italia del successo, del prestigio e della credibilità che i nostri connazionali hanno conquistato nel mondo. Tra i premiati di questa edizione: il Presidente della Corte Suprema del Canada, Frank Jacobucci; l'etoile della danza Massimiliano Guerra; Achille Compagnoni e Lino Lacedelli in occasione dei 50 anni della scalata del K2; Gaetano Bafile e Elena Caprile direttori di due quotidiani in lingua italiana editi in Canada e in Venezuela che celebrano i 50 anni di attività, il poeta Joseph Tusiani e Roberto Busato, presidente dell'ordine degli avvocati del Brasile e John Borghetti, amministratore delegato della Qantas, Paul Sorvino e l'attore italo-siriano Murray Abrham. Tra gli ospiti: Andrea Bocelli, Bianca Guaccero, Michele Placido, Alessandra Martinez, Christian De Sica, Nino Benvenuti, Carlo Conti e Anna Tatangelo. Come nelle passate edizioni, saranno assegnati anche premi alla memoria che quest'anno andranno al pugile Primo Carnera e a Bruno Zoratto, giornalista e presidente della commissione Informazione del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero per il suo impegno dedicato all'affermazione dei diritti degli italiani nel mondo. Un riconoscimento andrà alla Fondazione del Festival Pucciniano di Torre del Lago per i 100 anni dal debutto dell'opera Madama Butterflay.