Fumata bianca: Esposito è tutto del Cagliari

CAGLIARI. L'accordo? Alla fine c'è stato, quando ormai nessuno ci sperava più. La sorte di Mauro Esposito sembrava destinata alle buste e invece l'attaccante resterà al Cagliari, stavolta in maniera definitiva. Salerno e Marino hanno firmato a due minuti dal termine del tempo che consentiva di evitare le buste. Il Cagliari verserà 2 milioni e 200mila euro in tre anni.
I friulani hanno barato sull'interesse per il giocatore (hanno offerto al Cagliari Di Michele, tornato dal prestito alla Reggina) per far crescere l'offerta del Cagliari. Una cosa è certa, per quello che ha fatto Espositoin questo campionato (17 gol e una decina di assist) la valutazione di circa quattro milioni e mezzo di euro è appropriata. Se poi si tiene conto di quanto il giocatore rappresenta per il Cagliari lo è a maggior ragione. Basta ricordare quel mese e mezzo di assenza in cui i rossoblù erano diventati cosi prevedibili da non riuscire più a vincere.
Cellino dunque può festeggiare per aver confermato un elemento importante nello scacchiere rossoblù. La società aveva dovuto pensare anche a soluzioni alternative. Primo fra tutti l'empolese Rocchi(1977), 11 gol in A nell'ultima stagione, che di sicuro non sarebbe costato meno, anzi. Dopo il suo exploit contro la Juve la sua quotazione è diventata pressochè inarrivabile per il Cagliari. Altro giocatore che avrebbe potuto sostituire Esposito il bielorusso Kutuzov(1980), 15 gol in B con gli irpini retrocessi, che il Milan ha ceduto alla Sampdoria. Coetaneo di Esposito è un altro attaccante che negli ultimi due anni ha dimostrato di poter stare tranquillamente in A: Pellissierdel Chievo. Per non parlare di Gasbarroni(1981) e Jeda(1979) che a Palermo si annientano a vicenda. Più rischioso perchè tutto da verificare in A, ma sicuramente ben dotato tecnicamente sarebbe stato l'ex pupillo di Roberto Mancini, Berrettoni(1981), che il Perugia ha prestato nell'ultima stagione al Catania. Inutile dire però che il Cagliari è ben lieto di poter proseguire con il giocatore campano.
Francois Modesto(1978) ha firmato un biennale col Monaco e andrà a giocare nel Principato con Deschamps allenatore. Un colpo basso per il Cagliari che attendeva senza troppa fretta di formalizzare l'offerta. La notizia però non è vera o per lo meno non del tutto. L'accordo c'è ma la firma ancora no. Modesto ha due procuratori, uno per l'Italia, l'altro per l'estero. Visto come è finita la storia di Modena l'anno scorso bisogna attendere. Un possibile sostituto è stato individuato nel portoghese Faisca(1980), difensore puro del Vicenza. Il giocatore è stato appena riscattato dai vicentini che lo detenevano in comproprietà con l'Inter.
Una buona notizia riguarda invece le conferme di Agostini(1979) e Bianchi(1983). I due giovani rinforzi del mercato di gennaio erano giunti in prestito con diritto di riscatto. Il Cagliari l'ha esercitato per entrambi (ora sono in comproprietà). Modeste le cifre: 420mila euro per l'attaccante di estrazione atalantina, appena 200mila quella per il fluidificante mancino a metà con l'Empoli.
Ceduti infine Ragatzu(1982) al Frosinone (C1) e Gadau(1982) al Paternò.
n.b.