Brigaglia Benemerito della scuola



ROMA.Lo storico sardo Manlio Brigaglia è uno dei trenta intellettuali italiani che ieri hanno ricevuto al Quirinale dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi la medaglia d'oro di Benemerito della Scuola, della Cultura e dell'Arte, settore Università. Nel corso della cerimonia il professor Brigaglia ha invitato il presidente della Repubblica a tornare in visita a Sassari, nella cui università, come Brigaglia ha ricordato, Ciampi fu iscritto per quindici giorni nel 1944. Il presidente ha detto di conservare un vivo ricordo di quei giorni (fu trasferito come militare del Corpo italiano di liberazione e si iscrisse a Giurisprudenza pur avendo già conseguito la laurea in Lettere alla Normale di Pisa, ma dopo pochi giorni venne ancora trasferito dall'esercito di liberazione in altra località) e si è riservato di accettare l'invito. Era presente anche il ministro Moratti. Manlio Brigaglia è stato premiato su proposta dell'Università di Sassari, il cui rettore Maida era presente alla cerimonia).
Brigaglia è uno dei maggiori intellettuali sardi. Organizzatore culturale tra i più attivi, autore di importanti studi storici, docente prima al liceo classico poi all'università di Sassari, svolge una intensa attività in tutti questi campi, anche dopo il pensionamento come docente universitario. Notevole anche l'attività giornalistica di Brigaglia, il quale è da molti anni autorevole collaboratore della «Nuova Sardegna». Tra i premiati anche un altro sardo, il sassarese Tonino Delogu, ordinario di oculistica a Perugia.