Del Nevo, diesel per Zola Si allontana l'ipotesi Anastasi

CAGLIARI. Colpo Del Nevo, semaforo rosso per Anastasi. È un tassello importante quello messo a segno ieri da Nicola Salerno e Mauro Pederzoli. Gli uomini mercato del Cagliari hanno strappato Loris Del Nevo, centrocampista, dalla Triestina. Il contratto sarebbe di due anni con opzione per il terzo. Il condizionale è obbligato: é incerto se la società rossoblù debba corrispondere in contropartita un giocatore a scelta tra Pinna, Bucchi e Gorgone o, se la Triestina si terrà stretta soltanto l'ipotesi quattrini.
Insomma, il centrocampo di Giampiero Ventura inizia a prendere forma. De Nevo è un mediano di quantità (qualcuno lo ha paragonato al Gattuso della serie B) e ha le caratteristiche giuste per fare da spalla a Gianfranco Zola. Pare essersi invece definitivamente arenata l'ipotesi Anastasi. Il giocatore dell'Acireale è stato al centro di un faccia a faccia tra i dirigenti della sua società e quelli del Cagliari. Ma per il momento, la fumata è stata nera. Il discorso potrebbe riaprirsi nella mattinata di oggi. Ma è tutto ancora da vedere. Anzi, in nottata è trapelato che non faranno più parte delle cosiddette 'contropartite tecniche", Sebastiano Pinna e Giorgio Gorgone (due giocatori che facevano gola al club siciliano). Entrambi sembrerebbero destinati a fare parte della rosa del Cagliari 2003/2004. E non sarebbe una brutta notizia.
Pare invece definitivamente arrivata al capolinea l'ipotesi La Forteza. Il giocatore pugliese ha firmato il prolungamento del contratto con il Bari mettendo fine alla ridda di voci sul suo futuro.
Ma il sogno che trapela dalle stanze del calcio mercato di Milano ha il nome e i piedi buoni di Didi Bocchi. Il centravanti del Siena, potrebbe essere la perla della campagna acquisti iniziata in maniera positiva dalla dirigenza rossoblù. E la tifoseria ha già apprezzato l'arrivo di Brambilla e quello di Rocco Sabato, cosentino di 21 anni che è sceso in campo sedici volte lo scorso anno col Cosenza. In pratica, il vice di Fabio Macellari.
La situazione Brambilla invece è di quelle che lasciano ben sperare: trentenne, un buon rapporto con Gianfranco Zola, visto che i due giocavano assieme nel Parma, e la certezza che l'asse centrale è ben presidiato. Per il resto posizioni tutte ancora da definire. Emiliano Melis, è il trequartista che il Cagliari potrebbe cedere a titolo definitivo. Si è parlato della Lucchese, ma anche altre società di C1 e di B sono attente al futuro del selargino (ci sarebbe anche un interessamento della Torres).
Sembra cosa fatta, la conferma è attesa da un momento all'altro anche il passaggio a titolo definitivo di Mirko Cudini. Il difensore andrebbe all'Ancona, e in contropartita giungerebbe in Sardegna con la maglia rossoblù un giocatore che ancora non ha un identikit. Pare priva di fondamento l'ipotesi che potesse giungere alla corte di Ventura Pasquale Luiso, 34 anni e attaccante di provata esperienza ma che difficilmente, però, la società marchiagiana lascerà andare via. Il Cagliari comunque proverà a insistere.
Mario Frongia