Under 21. Secca sconfitta dei ragazzi di Gentile Una Turchia più motivata maltratta gli azzurrini


ITALIA TURCHIA 0 3 ITALIA: Amelia 6,5: Zaccardo 6 (15'st Lanzaro 6), Bonsra 6, Cardinale 5,5; Gatti 5,5 (32'st Palombo sv); Gasbarroni 5,5 (6'st Lavecchia 6), Brighi 6, Donati 5,5 (8'st D'Agostino 6), Pasquale 6; Anaclerio 5,5 (1'st Caracciolo sv; 18'st Floro Flores 6), Sculli 5,5 (32'st Zanetti sv). Allenatore: Gentile. TURCHIA: Volkan 6; Fatih 6, Servet 6,5, Suat Usta 6, Y. Ibrahim 6,5; Okan 7 (18'st Serkan 6), Selcuk 7, Kemal 6, T. Ibrahim 6 (30'st Sinan sv); Tuncay 7,5 (42'st Korhan sv), Huseyin 7 (37'st Ilhan sv). In panchina: Tamer, Tunc, Gokhan, Ali Sen, Beyhan. All.: Rasit Cetiner. ARBITRO: Styles (Ing) 6. RETI: 44'pt Tuncay; 12'st Tuncay, 28'st Huseyin. GIULIANOVA. La quinta sconfitta della gestione Gentile mette in allarme anche un mister navigato come il Trap. L'under 21 va a picco con i pari età della Turchia perdendo 3-0 turbando così i sogni del mister della nazionale, che oggi si giocherà faccia e futuro sulla panchina della "maggiore" a Pescara proprio contro la medaglia di bronzo agli ultimi Mondiali. La sconfitta degli azzurrini è però indolore: prima di riprendere il discorso europeo contro la Finlandia (28 marzo), l'Italia under 21 avrà a disposizione un'altra amichevole, a febbraio contro l'Olanda. Claudio Gentile fa esordire sin dal primo minuto solo uno dei quattro volti nuovi, il barese Anaclerio, che va a far coppia davanti con Sculli. Dei titolari mancano gli infortunati Moretti, Cassano, Dalla Bona e Borriello. Gentile fa anche esordire Lavecchia, Floro Flores e Palombo.