Il Milan stringe su Fabio Cannavaro La società rossonera punta anche sul fuoriclasse brasiliano Rivaldo


MILANO. Fabio Cannavaro è sempre più rossonero. Il difensore del Parma ha detto che tra oggi e domani parlerà con i dirigenti emiliani per definire il proprio futuro che, verosimilmente, sarà nel Milan dell'amico Paolo Maldini e di Carlo Ancelotti. Il difensore azzurro era stato molto vicino alla firma con il Barcellona ma, ormai, la sua strada sembra tracciata. D'altra parte anche la Juventus è fuori dai giochi visto che Thuram rimane ancora a Torino. Oscar Damiani, procuratore di Thuram, ha infatti dichiarato che «l'Arsenal era interessato ma l'ingaggio di Lilian ha bloccato la trattativa, quindi resta alla Juve perchè non ci sono alternative». Stesso discorso in chiave Nesta. Ormai il capitano della Lazio ha una sola possibile destinazione alternativa a quella ancora biancoceleste: l'Inter. Oggi è in programma a Milano l'assemblea della Lega Calcio, e per Moratti e Cragnotti si tratterà dell'occasione per parlare ancora di Alessandro Nesta e del suo trasferimento all'Inter. Dopo l'ultimo incontro le parti erano piuttosto lontane, ma lo spiraglio all'orizzonte lo ha riaperto Hector Cuper dando il via libera alla cessione di Emre, che piace a Mancini. Il Milan, che sembrava partito in sordina in chiave mercato, dopo Cannavaro potrebbe assestare un altro paio di colpi: clamoroso sarebbe quello del brasiliano Rivaldo. Il neo campione del mondo, infatti, è stato scaricato dal Barca perchè non gradito a Van Gaal, e Adriano Galliani, sentita odore di grande affare, si è buttato a pesce sul fuoriclasse verdeoro: la partita è apertissima. Il Milan avrebbe offerto a Rivaldo un ingaggio da tre milioni di euro all'anno, il problema è che l'asso di Recife chiede un contratto triennale, il Milan offrirebbe invece un biennale. Per un campione mondiale che arriverebbe, uno che fa le valigie, Roque Junior, in predicato di passare al Real Madrid in cambio di Flavio Conceicao. Galliani e Florentino Perez sembrano ormai d'accordo sull'affare ma avrebbero deciso di rinviare al prossimo incontro la discussione dei dettagli: se ne riparlerà, quindi, in occasione del Trofeo del Centenario in programma a Madrid ad agosto. Delgado, uno dei procuratori di Gianni Guigou, ha fatto sapere che la Roma sta cercando di cedere il giocatore in Spagna, ma non avrebbe trovato una squadra a causa dello stipendio troppo elevato. Il Chievo, che con il doppio affare passato anche attraverso qualche intoppo legale con la Lazio ha ceduto ai romani Eriberto e Manfredini, ha messo gli occhi su Castroman e Gottardi. Tonino Asta, da fenomeno della fascia destra nel Torino si ritrova senza squadra: se non dovesse trovare un accordo con un club italiano (a lui parevano interessati Inter e Chievo) allora accetterebbe l'offerta del Southampton o del Bolton. Il portoghese della Fiorentina Nuno Gomes deciderà a breve se scegliere il Benfica o il West Ham. Ressa ed emozione per l'arrivo a Malpensa di Shunsuke Nakamura, il centrocampista della giapponese acquistato ai primi di luglio dalla Reggina. L'ormai ex numero 10 degli Yokohama Marinos, arrivato da Tokyo in compagnia di alcuni dirigenti calabresi tra i quali il direttore sportivo amaranto, Martino, è stato letteralmente preso d'assalto da una cinquantina tra fotografi e cameramen, molti dei quali giapponesi. La ressa ha suscitato naturalmente la curiosità dei viaggiatori che si trovavano agli arrivi di Malpensa, e i primi ad accorrere quando hanno saputo di chi si trattava sono stati gruppi di turisti giapponesi. C'è voluta un bel pò di fatica, e anche l'aiuto della polizia, perchè Nakamura e Martino riuscissero ad allontanarsi dall'aeroporto.