Senza Titolo


L'appello dei rappresentanti dell'istituto, dirigente scolastico in testa, arriva con il proposito di un coinvolgimento della città nella spinta definitiva che dovrebbe portare verso l'approdo del progetto nel corso didattico del prossimo anno scolastico. «Questa del Liceo musicale è una possibilità in più che vorremmo offrire ai giovani di questo territorio. Una possibilità di formazione che risponde a una richiesta insistente - spiega il preside dell'Asproni, Silvano Deplano -. Sono tanti i ragazzi appassionati di musica: contribuire alla loro formazione in quest'ambito è un dovere a cui è necessario garantire risposte». Una conferma viene del resto dai crescenti interventi sostitutivi degli insegnamenti privati, soprattutto per i più piccoli. Già da alcuni anni all'interno dell'Istituto sono attivi gruppi di studenti impegnati in ambito musicale, la necessità di offrire un adeguato sostegno formativo ha spinto l'Istituto nell'elaborazione del progetto: «All'interno delle scuole medie sono in funzione da qualche anno dei corsi musicali. Per i ragazzi usciti da queste scuole, a meno di indirizzarsi verso il Conservatorio di Cagliari, le possibilità di ulteriore approfondimento si interrompono bruscamente una volta ultimato il ciclo delle medie inferiori - spiega il vice preside Giuseppe Melis -: Si tratta di dare continuità a un percorso formativo già avviato, ma anche di dare un risposta alla forte richiesta di approfondimento nel campo musicale che la stessa città dimostra. Come istituto chiediamo l'appoggio concreto dell'amministrazione comunale attraverso l'assessorato competente, e di tutto il mondo dell'associazionismo culturale interessato, perché ci aiuti a portare a definitivo compimento questo percorso. Sperando di attivare già nel prossimo anno l'attività del corso musicale». (S.C.)