Grave incidente sulla provinciale per Zeddiani Fuoristrada con la moto: due giovani in fin di vita


ORISTANO. Sono in coma due giovani di Cabras rimasti coinvolti la notte scorsa in un grave incidente stradale all'incrocio tra la statale 292 e la strada provinciale 2 per Zeddiani. Valentino Meloni, 27 anni, e Fabrizio Orrù, 17 anni, viaggiavano su uno scooter che è finito contro un sifone di cemento. I due ragazzi hanno riportato delle gravi lesioni alla testa oltre a un serie di fratture su tutto il corpo. Ora sono ricoverati nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Oristano: i medici si sono riservata la prognosi. Il drammatico incidente si è verificato venerdì notte poco prima della mezzanotte lungo la strada provinciale che collega Cabras con Zeddiani, e che attraversa in un pericolosissimo incrocio a raso, la statale 292. Secondo quanto è stato accertato, dagli agenti della sezione infortunistica della polstrada di Oristano, i due ragazzi erano diretti a Cabras. Viaggiavano entrambi su una motoretta, e forse solo uno dei deu aveva il casco, quando per cause ancora in fase di accertamento sono finiti contro il sifone di cemento del canale del Consorzio di bonifica, che si trova in parte sulla banchina spartitraffico dell'incrocio. In seguito al violento urto i due giovani sono stati sbalzati dal motorino e sono piombati pesantemente sull'asfalto. Sono stati ritrovati poco dopo privi di sensi da un automobilista che ha chiesto subito l'intervento del 113. Da Oristano sono arrivati gli agenti della polstrada e due ambulanze del servizio regionale del 118. Valentino Meloni e Fabrizio Orrù, sono stati così trasferiti al pronto soccorso del San Martino. Le loro condizioni erano gravi quando sono arrivati al pronto soccorso: entrambi avevano riportato un grave trauma cranico oltre a diverse fratture. Gli agenti della polstrada hanno sequestrato lo scooter. Ora dovranno accertare l'esatta dinamica dell'incidente all'origine del quale potrebbe esserci stata forse una distrazione di chi era alla guida del ciclomotore. Gli agenti hanno rinvenuto accanto alla moto un solo casco. Il dirigente della polizia stradale Raffaele Angioni ha inviato ieri mattina un dettagliato rapporto all'autorità giudiziaria.(e.s.)