«Non possiamo stare in minoranza in una società mista» Ma la giunta abbandona il progetto del porticciolo


SAN VERO MILIS. Una doccia calda e una fredda. Il Comune, infatti, dice addio alla società "Porto Turistico Su Pallosu", che avrebbe dovuto realizzare e gestire la struttura nell'omonima frazione marina. «In questa società ci sentiamo nettamente penalizzati, considerato che il Comune è un socio di minoranza con solo il 26% delle quote.», ha spiegato il sindaco durante la riunione del Consigli, «Noi non intendiamo svendere il nostro territorio a nessuno: se un porto nella marina andrà fatto, sarà nostro e non di altri...». Della società "Porto Turistico Su Pallosu", inoltre fanno parte, tra gli altri, anche la società "Is Arenas" (con il 12% delle quote) e la Camera di Commercio (con il 26%); mentre la Cooperativa pescatori"Su Pallosu" (che aveva un altro 12% delle quote), aveva già rinunciato. «In due anni e mezzo di vita la società "Porto Turistico Su Pallosu" ha riunito una sola volta il consiglio di amministrazione», ha spiegato in aula Beniamino Orrù, «Insomma, sta creando costi senza dare niente in cambio». Il consiglio comunale, quindi, ha stabilito _ con voto unanime _ di uscire da questa società, considerato anche che i finanziamenti regionali per la realizzazione della struttura sono stati revocati per finanziare un altro porto. (p.b.)