Il Festival in televisione: in arrivo inviati molto speciali Da Dario Ballarini nei panni di Valentino per " Striscia la notizia" a Cristina Plevani per " Verissimo"


ROMA. Come sempre in occasione del Festival, anche quest'anno Sanremo diventerà il porto di sbarco di tante trasmissioni televisive che per tutta la settimana vivranno della luce riflessa dell'Ariston. Prime fra tutte la "Domenica in" di Carlo Conti e Iva Zanicchi e "La vita in diretta" di Michele Cucuzza. Quest'ultimo traslocherà con tutta la redazione all'Hotel Londra da dove, ogni giorno, intervisterà vip e cantanti in gara che, la domenica dopo il Festival, saranno invece ospiti di Conti. Sempre in casa Rai si occuperanno del Festival anche «I fatti vostri», dove Massimo Giletti condurrà una rubrica quotidiana dedicata ai vecchi successi sanremesi, e «Cominciamo bene», il rotocalco di Raitre condotto da Toni Garrani e Ilaria Capitani che sguinzaglieranno l'inviato Pino Strabioli in giro per l'Italia a per raccontare insieme ad alcuni ospiti i Festival degli anni passati. Da Rai a Mediaset, la musica non cambia. Ed ecco, come ogni anno, in prima fila la banda di «Striscia la notizia» che, per l'occasione, cambierà il suo nome in «Dietro le quinte maledette». Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti commenteranno in studio le incursioni' degli inviati storici di "Striscia", primo fra tutti Dario Ballantini che a Sanremo vestirà i panni di Valentino e Gianni Morandi. Altra banda terribile che sbarcherà a Sanremo sarà quella de «Le iene», che andrà in onda eccezionalmente il mercoledì invece che il giovedì proprio per evitare la concomitanza con il Festival. Diretto rivale de «La vita in diretta», «Verissimo» gioca la carta di Cristina del «Grande fratello», spedita al Festival in qualità di inviata speciale. Concludono l'elenco «Super», condotto da Elenoire Casalegno, che andrà in onda da un camion itinerante trasformato in palco, «Wozzup» di Daniele Bossari e «2008» di Andrea Pezzi. Ma c'è da scommettere che anche altri programmi, pur non avendolo annunciato, non resisteranno alla tentazione di un'incursione al Festival di Sanremo targato Carrà.