Raitre " corteggia" Olbia e la Gallura Prima puntata a Cinquestelle del programma di Garrani e Capitani


OLBIA. Il corteggiamento è ancora di moda. E chi pensa il contrario deve ricredersi. Casomai è cambiato il modo di corteggiare una donna, oggi, con Internet e i messaggi inviati col telefonino. Di questo si è parlato ieri mattina, negli studi di Cinquestelle Sardegna, durante due collegamenti con "Cominciamo Bene", il programma di Raitre condotto da Toni Garrani e Ilaria Capitani. Sotto la guida del conduttore Eppe Argentino, che in pratica è l'ambasciatore di Garrani nell'emittenza locale di tutta Italia, e con la collaborazione della giornalista di Cinquestelle Marella Giovannelli, sono stati intervistati in studio la dipendente della compagnia Meridiana Raffaela Bellu (che ha parlato delle sue esperienze di donna corteggiata più volte) e il capo della redazione gallurese della "Nuova", il quale ha riassunto i risultati di un sondaggio pubblicato nei giorni scorsi dal quotidiano sul tema della trasmissione di ieri. Nel secondo collegamento, poco prima delle 11,30, c'è stata anche una gag del cabarettista ozierese Giuseppe Masia che ha tentato (con scarso successo... ma era uno scherzo, ovviamente) di corteggiare Michela Conte, una giovane ragazza di Olbia con la passione per il ballo. Alla fine, tutti soddisfatti: in particolare gli ospiti, dell'esperienza di essere andati in diretta su una rete nazionale. Ma è apparso contento Eppe Argentino che, alle sue spalle, ha quattro mesi di trasmissioni nelle più disparate regioni italiane; anche il regista del programma mattutino di Raitre, Marco Esposito, si è complimentato con gli ospiti e con tutto lo staff tecnico dell'emittente che hanno fatto sì che tutto si svolgesse senza intoppi, secondo la scaletta del programma.