Cus Cagliari, dura lezione ad Alcamo


ILG ALCAMO: Narcisi 6, Trovato, Castagna 10, Spallino 12, Adorni 24, Ferrara 15, Dominici 2, Scozzari 2, Giordani 8 Allenatore: Amato CUS CAGLIARI: Carta 2, Saccardo, Peretti 5, Marcialis 2, Meloni 4, Piano 4, Guidetti 17, Cucchiara 17, Cirina 2 Allenatore: Schirru ARBITRI: Avellone e Vaccaro di Palermo NOTE: Risultati parziali: 21-13; 35-24; 56-37; 79-53. ALCAMO. Termina inopinatamente con l'indiscusso successo delle siciliane, impostesi 73-59, la "disfida delle isole" fra Alcamo Ilg e Cus Cagliari nella A2 di basket. Le ragazze trapanesi del coach Amato, sul parquet amico, hanno dominato le cagliaritane, apparse sottotono e svogliate, in cerca di una identità che neanche il loro allenatore, al momento, riesce a intravedere. Diverso l'atteggiamento delle locali, alla loro sesta vittoria consecutiva e, di conseguenza, padrone del campo e degli schemi, sicure e in grado di trovarsi a memoria. La partita comincia subito con un break siciliano e le padrone di casa si portano subito in vantaggio 6-0. La reazione cagliaritana appare molto scarna e inadeguata e l'Alcamo comincia ad andare avanti con decisione. Sepolte sotto una gragnuola di canestri, le ragazze di Schirru tentano di cambiare tattica. Il coach cagliaritano lascia la marcatura ad uomo e le dispone a zona in tre diversi modi nei primi tre quarti di gioco, poi torna di nuovo a uomo ma la musica non cambia perché sono ncora le siciliane a fare la partita. Nel finale le giocatrici siciliane non infieriscono e mantengono le distanze giocando in scioletzza. L'impressione è che ci sia ancora parecchio lavoro ancora da fare per le ospiti, che devono comprendere quale sia il loro giusto modulo di gioco e la loro reale forza. T.L.