PUGILATO Holyfield è il re dei mediomassimi


LAS VEGAS. Mentre il pugile sardo-gallese Joe Calzaghe (nella foto) conservava a Londra il titolo mondiale dei pesi super medi, Evander Holyfield, nonostante l'evidente incalzare dell'età (37 anni), ha riconquistato ieri notte il titolo di campione del mondo dei pesi mediomassimi di pugilato (versione WBA), battendo nettamente ai punti John Ruiz, per verdetto unanime della giuria. Holyfield è il primo pugile a conquistare per quattro volte la corona mondiale dei mediomassimi (anche se non sempre il suo titolo è stato riconosciuto da tutte le associazioni pugilistiche). Ma sono rimaste solo tracce della sua scherma brillante e saettante, che nel novembre 1996 gli consentì di battere Mike Tyson. Il titolo mondiale dei mediomassimi della WBA era rimasto vacante perchè il campione in carica Lennix Lewis (che aveva spodestato Holyfield con un pareggio e una vittoria) era stato privato a tavolino della corona, per non avere voluto battersi per il titolo contro il 28enne sfidante John Ruiz. Quest'ultimo, nel combattimento di ieri notte, ha messo in luce molte delle pecche, già emerse con evidenza nei combattimenti di Holyfield contro Lewis. Il neo-campione, comunque, è riuscito a finire il combattimento con un crescendo entusiasmante, nel quale ha nettamente dominato il più giovane avversario.