CAGLIARI Macellari-Inter: conclusione vicina I nerazzurri pronti a versare 14 miliardi. Dal Messina arriva Accursi


CAGLIARI. Fabio Macellari all'Inter. Se ne parla da mesi e oggi (o comunque nei prossimi giorni perchè il mercato della A continua) la trattativa potrebbe concludersi col passaggio del fluidificante in nerazzurro per 14 miliardi, gli stessi incassati ieri dai milanesi per la cessione di Georgatos. Si chiama Sammy Accursi (non è dato sapere se il nome di battesimo gli è stato affibbiato in onore di Sammy Davis Junior o magari Senior), è un difensore di 22 anni e fino all'anno scorso ha militato nel campionato di serie C2 con il Messina. Il Cagliari lo ha acquistato in comproprietà «per un miliardo» ha detto il diesse Serra e subito dopo, quasi a precedere lo stupore dell'interlocutore per una cifra piuttosto elevata (considerato il campionato di provenienza), ha aggiunto: «Lo volevano Lecce e Bari, aveva molte richieste perchè ha giocato un bel campionato». Numericamente Accursi prende il posto in organico di Jonathan Zebina e finora in comune col francese ha soltanto la stazza. Ma non è escluso che possa raccoglierne l'eredità anche sul campo di gioco. In fondo Zebina era un perfetto sconosciuto quando giunse al Cagliari, anche se poteva vantare un campionato di serie A in Francia. A parte Accursi, il mercato ha registrato un altro giorno di stallo per quel che concerne l'annoso problema della punta da acquistare. Oggi, stando ai bene informati, dovrebbe essere il giorno giusto per portare in rossoblù qualcuno tra Eddy Baggio e Luigi Beghetto. Non che la campagna abbonamenti sia destinata in ogni caso a subire uno scossone, ma perlomens si potrà parlare d'altro. In tema di trasferimenti c'è una trattativa in corso con il Ravenna, interessato al jolly Arricca (78) reduce da due stagioni in C1 col Modena. Giocare nel campionato cadetto sarebbe un bel colpo per il calciatore di La Maddalena che ha diverse richieste anche in C1. Emiliano Melis potrebbe invece fare le valigie destinazione Reggio Emilia. La C1 con gli emiliani potrebbe essere un ottimo trampolino di lancio per il giovane trequartista di Selargius. n.b.