Ultimi verdetti della C2 La Vis Pesaro beffa il Rimini


AREZZO. Incredibile epilogo per lo spareggio promozione. A fare compagnia alla Torres, promossa al termine della stagione regolare, in serie C1, non sarà il Rimini, che a lungo, come la Triestina, aveva fatto corsa di testa, ma la Vis Pesaro che, dopo aver prevalso sugli alabardati, contro pronostico, ha bissato l'impresa ieri, sul neutro di Arezzo. Rimini e Triestina, dunque, riprenderanno a farsi la guerra anche la prossima stagione, in C2. Nel Rimini, l'ex Pittalunga non è andato neppure in panchina. Come terzo difensore Seleghini ha scelto l'esperto Mussoni e non Civero. Da Pesaro sono giunti 3 mila persone che alla fine hanno festeggiato in maniera provocatoria. A fare la differenza, quando al Rimini sarebbe bastato il pareggio per essere promosso, un gol di Armando Ortoli, che già era risultato fatale alla Triestina. Ha segnato a metà ripresa, poi è stato richiamato in panchina dal tecnico Arrigoni, che ha preferito inserire un difensore. Il gol partita è arrivato al 24' della ripresa. Un rimpallo sfortunato ha liberato Ortoli, il giocatore più carismatico della formazione marchigiana, che, effettuati 2-3 passi all'interno dell'area, non ha avuto difficoltà a realizzare. Queste le formazioni: RIMINI: Bizzarri 6, Ballanti 6,5, Mussoni 6,5 (30' st Mauro sv), Cecchi 5 (26' st Clementi sv), Ferrari 6, Caverzan 6, Calcagno 5, Brighi 6, Neri 5, Carrara 6, Micco 5. VIS PESARO: De Juliis 6,5, Segarelli 5,5 (1' st Vezzosi 5, 5), Albonetti 6,5, Del Bianco 7, Marin 6, Antonioli 6, Clara 5 (14' st Tacchi 6), De Angelis 6,5, Gennari 6, Ripa 6, Ortoli 6,5 (28' st Ischia sv).