Canale 5, dal prossimo 12 giugno, Roberta Lanfranchi condurrà «Estatissima sprint» Una ghigliottina per l'ex velina Con la show girl anche Raul Cremona e il Gabibbo


ROMA. Roberta Lanfranchi, l'ex velina di «Striscia la notizia», sarà la conduttrice di «Estatissima Sprint», il nuovo programma di Antonio Ricci che dal 12 giugno prenderà il posto del tg satirico di Canale 5. Accanto alla bruna show girl ci saranno Raul Cremona, il Gabibbo e le quattro ballerine del «Fritto misto». Scritto dall'inesauribile Antonio Ricci con Max Greggio, Gennaro Ventimiglia e Lorenzo Beccati, il programma andrà avanti fino al 23 settembre. Nata ventisei anni fa a Cremona nel segno dell'Acquario, Roberta Lanfranchi debutta nel '95 con «Non dimenticate lo spazzolino da denti». Poi si afferma con «Striscia la notizia» e partecipa a «Fantastica italiana» e «Estatissima». «Le novità più significative di questa edizione _ dice Roberta Lanfranchi _ saranno la totale improvvisazione, imitazioni (da Valeria Marini a Celentano) e tante presenze del mondo dello spettacolo e della musica. Tra gli altri, verranno Francesco Salvi, Aqua e Alexia». _ Quale sarà, invece, il ruolo di Raul Cremona? «Farà il fantasista, ma anche l'intrattenitore e il mago. Accanto a lui, in veste di assistente, ho avuto molta paura a fare il gioco della ghigliottina. Temevo che qualcosa non andasse per il verso giusto, però alla fine è filato tutto liscio». _ Come si sente una velina nei panni di conduttrice? «E' emozionante, però mi ero già calata in questo ruolo. Ho già condotto «Paperissima sprint» e «Amici a quattro zampe». E poi Ricci è una garanzia». _ Quali sono i suoi modelli di riferimento? «Lorella Cuccarini. E' una grandissima professionista, ma anche una bellissima persona. Poi ho sempre ammirato Raffaele Paganini. Lo considero una sorta di mito». _ Qual è il suo più grande pregio? «Non lo so. Forse la coerenza e la sincerità. Non bleffo mai. Sono sempre me stessa nelle belle e nelle brutte situazioni». _ Il suo peggior difetto? «L'accondiscendenza. Non sono capace di dire «no». Dovrei imparare a brontolare di più come fanno molti». _ E' sposata con Pino Insegno della Premiata Ditta. Apprezza di più suo marito come compagno o come comico? «Beh...come cuoco è molto imbranato. L'unica cosa che gli riesce bene sono gli hamburger. Come padre invece, è molto più bravo. Appena ha un momento libero, lo passa in casa e si mette a giocare con nostro figlio Matteo». _ Qual è il sogno di Roberta Lanfranchi? «Mi piacerebbe far parte della nuova «Buona domenica». Forse, adesso che Paola Barale se ne è andata, riuscirò a realizzare questo desiderio. Poi vorrei recitare una sit com con Gerry Scotti. Infine vorrei mettere al mondo un altro figlio e interpretare un grande musical come Il fantasma dell'opera».di Umberto Piancatelli