Ancora un «no» al parco del Gennargentu Villagrande Strisaili: il consiglio comunale contro il decreto istitutivo


VILLAGRANDE STRISAILI. Il consiglio comunale del paese del nord Ogliastra, nella sua ultima seduta, ha deliberato di richiedere la rapida abrogazione del decreto istitutivo del parco nazionale del golfo di Orosei e del Gennargentu. L'assemblea civica ha anche deciso di attivarsi «affinché anche gli altri consigli comunali e le forze politiche si pronuncino quanto prima in merito». Verrà promossa poi ogni azione dinanzi al commissario per gli usi civici «utile a dimostrare i lesi diritti _ sempre con riferimento a tali usi _ della comunità villagrandese. Nonché l'illegittimità del decreto a seguito dell'entrata in vigore del decreto del presidente della Repubblica del 30 marzo 1998, istitutivo del parco nazionale del Gennargentu». «A tutt'oggi _ si legge ancora nella delibera consiliare _ sono stati disattesi gli impegni ai vari livelli. Si è proceduto con l'ingresso coatto dei Comuni, fra i quali il nostro, da sempre contrario a un parco centralista quale quello previsto dalla legge quadro 394 del 1991. Siamo anche in attesa del pronunciamento del tribunale amministrativo regionale della Sardegna sul ricorso che è stato presentato dal nostro Comune e da quelli di Baunei, Orgosolo, Arzana, Gairo e Seulo. Con l'intervento ad adiuvandum di Urzulei». I consiglieri comunali attendono infine il pronunciamento del commissario agli usi civici _ secondo quanto concordato con il Comuni interessati _ «in merito all'evidente contrasto fra il decreto istitutivo del parco e il diritto sugli usi civici della comunità». A distanza di diversi anni dalle prime iniziative per la realizzazione in questa parte della Sardegna dell'oasi naturalistica, sono dunque stati fatti pochi passi avanti. Continuano infatti i contrasti fra le amministrazioni e i privati cittadini contrari alla creazione di un parco e i Comuni e gli ambientalisti favorevoli all'iniziativa. In altre zone, come per esempio l'isola dell'Asinara o quella della Maddalena, sono invece state poste in atto precise misure e date garanzie generalizzate. (l.cu.)