Il Lecce ringrazia Lima, portiere dell'ultim'ora Il centrocampista sostituisce Chimenti e difende la vittoria sulla Reggina


LECCE REGGINA 2 1 LECCE (3-5-2): Chimenti 5, Juarez 6.5, Viali 6, Savino 5.5, Balleri 6, Conticchio 6, Lima 7, Piangerelli 5.5 (22' st Bonomi, 6.5), Colonnello 6.5, Sesa 5.5 (27' st Marino, 5.5), Lucarelli 5 (27' st Biliotti, 5.5). (12 Lotti, 6 Traversa, 19 Maspero, 27 Pivotto). Allen.: Alberto Cavasin, 6.5. REGGINA (3-5-2): Orlandoni 6, Oshadogan 6, Cirillo 5, Stovini 6, Martino 6, Brevi 5 (44' pt Poli, 6), Baronio 6.5 (22' st Diemhinseia, 5.5), Pralja 6, Morabito 5.5, Reggi 5.5 (22' st Pirlo, 5.5), Possanzini 6.5. (22 Belardi, 2 Kallon, 4 Mercier, 17 Vicari). Allen.: Francesco Colomba, 6. ARBITRO: Serena di Bassano del Grappa, 6.5. RETI: nel pt 40' Baronio su rigore, 48' Sesa su rigore; nel st 32' Bonomi. LECCE. Finale al cardiopalmo per il Lecce ridotto in nove uomini e con Chimenti, il portiere, espulso dopo che erano state effettuate tutte e tre le sostituzioni: è andato in porta il centrocampista Lima e tra la sorpresa generale ha sfoderato due-tre interventi di rilievo che hanno salvato il risultato. Nel primo tempo per una buona mezz'ora le due squadre si sono controllate a centrocampo con Possanzini da una parte e Sesa dall'altra impegnati a cercare la soluzione personale. Sesa in particolare ha sbagliato un paio di clamorose occasioni, mentre Chimenti in apertura di gioco si è fatto applaudire per un ottimo intervento. Poi negli ultimi minuti la partita si è infiammata. Al 40' è passata in vantaggio la Reggina: Possanzini è stato "falciato" da Savino e Serena ha concesso il calcio di rigore trasformato da Baronio con un tiro alla destra di Chimenti, che ha intuito ma non ha trattenuto. Al 48', in pieno recupero, il pareggio del Lecce: traversone di Conticchio, netto fallo di mani in area da parte di Cirillo e nuovo calcio di rigore stavolta per il Lecce. Lo ha trasformato Sesa realizzando così il suo primo gol in serie A. Nella ripresa le due squadre si sono fronteggiate a lungo senza grosse emozioni. Poi Cavasin ha tolto entrambe le punte ed ha inserito anche Bonomi. Proprio Bonomi è stato protagonista del gol da cineteca che ha dato al Lecce la vittoria: una punizione da venti metri che ha mandato il pallone ad insaccarsi all' incrocio dei pali sulla sinistra di Orlandoni. Quindi il rocambolesco finale con due espulsioni per il Lecce, col panico che prendeva la difesa leccese e l'affannosa corsa degli attaccanti reggini. Nessuno però aveva fatto i conti con Lima.