Regionali, presentata la lista «Sa Mesa de sos sardos liberos»


NUORO. Anche Sardigna Natzione ha definito le candidature per le elezioni regionali del giugno prossimo. Nella lista provinciale, chiamata «Mesa de sos sardos liberos», compare il coordinatore Bustiano Cumpostu (nella foto in alto), quello provinciale Galeazzo Murru, il rappresentante del Polo dei sardi liberi all'opposizione in consiglio comunale, Domenico Mele (foto in basso) e l'imprenditore Giovanni Sanna, noto «Ischintidda». Il coordinamento provinciale in una nota indica i punti fondamentali che dovranno essere inseriti nel programma di «Sa mesa»: l'applicazione completa dell'art.8 dello statuto regionale sulle risorse finanziarie della Regione, riduzione dei costi energetici, punteggio di residenza per i concorsi pubblici, tassa d'ingresso e di pemanenza in Sardegna per far fronte alle diseconomie causate dall'insularità, soluzione immediata delle vertenza agropastorale. Tali obiettivi vanno sommati a quelli che per tradizione fanno parte di Sardigna Natzione: lingua e cultura, smilitarizzazione, soggettività politica ed economica della Sardegna e diritto dei popoli all'autodeterminazione. Cumpostu rivendica infine la paternità del nome dell'alleanza Polo dei sardi, «che in più occasioni ha caratterizzato l'aggregazione tra Partito sardo d'azione e Sardigna natzione.