Sì ai quattro mori sbendati Il governo approva la nuova bandiera sarda


CAGLLIARI. La Sardegna, a cinquant'anni dallo Statuto di autonomia, ha la sua bandiera. La legge approvata un mese fa dal consiglio regionale non è stata infatti impugnata dal consiglio dei ministri ed è quindi diventata operativa. Ne ha dato notizia ieri il gruppo sardista in una conferenza stampa. Il vessillo è quello dei Quattro Mori (ma sbendati) su sfondo bianco racchiusi da una croce rossa. Dopo il varo di questo provvedimento e l'approvazione della mozione sulla «sovranità del popolo sardo», il gruppo del Psd'Az ha dato appuntamento alle altre forze politiche per il 19 aprile, quando il consiglio regionale dovrà discutere la proposta di legge popolare per l'istituzione dell'assemblea costituente del popolo sardo per la riforma dello Statuto. «Chiederemo - hanno detto Salvatore Bonesu e Efisio Serrenti - che gli altri gruppi siano conseguenti».