RISSA COMO-MODENA Forse incriminazione per tutti i giocatori


COMO. Rischiano una incriminazione per il reato di rissa aggravata tutti i giocatori e il personale delle società di Como e Modena che hanno preso parte domenica, al termine della partita, alla furibonda rissa negli spogliatoi in cui un agente di polizia, colpito da un calcio alla milza ha dovuto essere ricoverato in ospedale. Oltre al poliziotto, che ieri stava meglio e potrebbe essere dimesso già oggi, nella rissa sono rimasti feriti un magazziniere del Como e un giocatore del Modena, Gianluca Gibellini. La Questura di Como, dopo avere a lungo interrogato il giocatore del Modena Francesco Maino, denunciato con l'accusa di avere colpito l'agente, si è riservata di ascoltare le testimonianze degli agenti presenti, per accertare le responsabilità.