Martedì nuova fiction in due episodi su Canale 5 Alba, Eva e Tayde «Tre stelle» per la tv


ROMA Alba Parietti, Eva Grimaldi e Mandala Tayde sono le protagoniste di «Tre stelle», un film storico e romantico in due puntate in onda martedì 12 e giovedì 14 su Canale 5 in prima serata. Diretta da Pier Francesco Pingitore, il regista che ha legato le sue fortune alle riviste del Bagaglino, la fiction è ambientata negli anni tra il '40 e il '45. E la storia di tre attrici (Paola De Sol, Anna Folena e Iris Cavalcanti) al culmine di carriera, quando al trauma della guerra si aggiungono due avvenimenti per loro determinanti: la caduta del fascismo e l'armistizio. Durante la sanguinosa guerra di liberazione le «Tre stelle» prendono strade artistiche diverse e ognuna cerca di affermarsi nel proprio campo specifico. Le loro vicende, a quel punto, si intrecciano con quelle di un intero popolo quando l'Italia si ritrova divisa in due e gli amici di una volta si trasformano in acerrimi nemici. «Abbiamo guardato la guerra _ ha detto Pier Francesco Pingitore _ con gli occhi di tre donne coraggiose e disperate, tenendo in modo particolare alla minuziosa ricostruzione storica. Uno sforzo notevole per esempio, è stato ricostruire la Napoli del 1944. Per farlo abbiamo utilizzato un intero quartiere di Molfetta, rimasto esattamente come cinquant'anni fa». Alba Parietti, nei panni di Paola Del Sol, è la diva per eccellenza. Egocentrica ed impulsiva, è coccolata da tutti i gerarchi del fascismo. «Il mio personaggio _ spiega la Parietti _ è una donna piena di sfaccettature, che nella vita ha accettato mille compromessi e che è stata brava a riciclarsi dopo la caduta del regime. Ma il suo non è solo opportunismo. Paola, infatti, avrà un soprassalto di dignità che la porterà a schierarsi al fianco di un partigiano senza chiedere nulla in cambio». Accanto ad Alba Parietti, che ha vissuto il suo ruolo con grande intensità in quanto figlia di partigiani, appare Eva Grimaldi nella parte della romantica Anna Folena, regina dell'avanspettacolo. «La mia "stella" _ afferma la Grimaldi _ assomiglia a come ero io da ragazza. Anche lei ha creduto troppo negli uomini e ne è rimasta molto delusa. Ha vissuto come in un sogno e non ha mai amato per interesse». Mandala Tayde, invece, interpreta una focosa Iris Cavalcanti in diretta concorrenza con Paola Del Sol. «Fuggita di casa per amore dello spettacolo _ racconta Mandala Tayde _ la mia Iris raggiunge la notorietà perché appare nuda in un film. Essendo una donna determinata, non ha esitato a girare questa scena». Il film (che racconta la storia di tre artiste d'epoca, in cui si possono ritrovare i profili di Doris Duranti, Luisa Ferida e Clara Calamai) è interpretato inoltre da un cast di tutto rispetto: Pippo Franco (nel ruolo del capocomico Pepè), Fabio Testi, Enzo Cannavale, Gabriel Garko, Ben Gazzara e Silvana Pampanini, la celebre «maggiorata» degli anni Cinquanta. Definita da Pingitore «una vera e propria quarta stella», Silvana Pampanini ha recitato con grande entusiasmo. «Nel film _ ha detto _ interpreto la madre di Paola Del Sol e sul set mi sono divertita molto a parlare in francese con Alba».

Umberto Piancatelli