Bossetti: il test del Dna è sbagliato

BERGAMO «Dal 16 giugno, il giorno del mio arresto, le hanno provate tutte per farmi confessare. Speravano che prima o poi sarei crollato. Ma non confesso un delitto che non ho commesso. Il killer di Yara non sono io, lo dimostrerò in aula, davanti ai giudici. Però vorrei un processo giusto

Sui mezzi di Bossetti niente tracce di Yara

A distanza di quattro anni dall’omicidio di Yara Gambirasio, dagli accertamenti finora depositati in Procura a Bergamo sul furgone cassonato Daily e sulla Volvo di Massimo Bossetti ancora non sono arrivati riscontri sul fatto che la ragazza possa essere stata presa e, a bordo di uno dei du

Bossetti fa scena muta davanti al Riesame

È apparso «provato da oltre 4 mesi di isolamento, ma attento a quanto stava succedendo in udienza» Massimo Bossetti, il muratore arrestato il 16 giugno scorso per l’omicidio di Yara Gambirasio. Lo hanno spiegato i suoi avvocati, Silvia Gazzetti e Claudio Salvagni, al termine dell’udienza d

Aggredita la sorella di Bossetti

BERGAMO La sorella di Massimo Bossetti è rimasta vittima di un’aggressione a Terno d’Isola, nel Bergamasco. Letizia Laura Bossetti, gemella dell’uomo accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio, è stata avvicinata da tre uomini mentre stava salendo in auto nei garage del condominio dove abit

in breve

bergamo Yara, istanza respinta Bossetti resta in cella Rimane in carcere Massimo Bossetti, arrestato il 16 giugno scorso per l’omicidio di Yara Gambirasio. Lo ha deciso ieri il gip di Bergamo, respingendo la richiesta di scarcerazione presentata dai suoi legali. Nell’ordinanza si spiega ch

Nitrati e sostenibilità ambientale

«Dopo la rivisitazione della Direttiva Nitrati, ora si pone la necessità di capitalizzare i risultati delle ricerche effettuate nell'ultimo decennio utilizzandoli a sostegno di una più puntuale definizione delle zone dichiarate “vulnerabili ai nitrati di origine agricola” in un'ottica di m

Al Baghdadi in video «Musulmani obbeditemi»

BEIRUT Califfo, principe dei credenti, imam, shaykh, nostro signore: sono i titoli con cui per la prima volta dopo anni di clandestinità è apparso Ibrahim Abu Bakr al Baghdadi, leader dello Stato islamico, formazione di estremisti sunniti che in circa un anno hanno posto sotto il loro cont