scatti di una volta

Si inizia nel segno del calcio anche questo 2015 dedicato alle foto storiche dello sport ferrarese. Partiamo da una chicca del nostro amico lettore Piergiorgio Fabbri: a Vipiteno (Bz) nel 1978, sede del ritiro dell’A.C. Milan, il biondo Ruben Buriani di Quartiente attento osservatore della

scatti di una volta

Calcio protagonista anche nel periodo delle feste. Si è spento nei giorni scorsi a Portomaggiore Athos Cavallini Emiliani detto “al belo” unico “superstite” di quel gruppo-calcistico vincitore nel 1948 della prima Coppa Emilia indossando i colori rossoneri della Portuense. Nella foto del 2

scatti di una volta

Il calcio è sempre di casa nella nostra rubrica scatti di una volta. Partiamo da Portomaggiore, foto del nostro amico Piergiorgio Fabbri, il 23 maggio del 1937 al campo di Foro Boario, anche in momenti sociali, politici ed economici delicati la S.P. Portuense è presente sul campo di gioco

scatti di una volta

Sempre calcio in primo piano. Partiamo dalla squadra geometri che nel 1973 ha vinto il campionato provinciale scolastico. In alto da sinistra Mantovani, Meletti, Lambertini, Gallerani (noto bomber della Centese e poi allenatore di tante squadre ferraresi), Leoni e Maccaferri; in basso Pava

scatti di una volta

Ancora calcio e partiamo dalla Spal, precisamente dall’nno di grazia 1992, Molesini condivide questa foto di Labardi davanti ai tifosi a La Spezia e il seguente testo con immancabile motivetto: “Che trasferta!!!! Roberto Labardiiiiiii ehehe ohoh!!”. Sempre in quella stagione conclusa con l

scatti di una volta

Il calcio è sempre foriero di ricordi nella nostra provincia. Uno in particolare riguardo Athanasio Kolouris, il giovane tecnico arrivato dalla Grecia che vinse tutto quanto era possibile guidando squadre giovanili ferraresi, prima di tornare al suo Paese per lavorare con Nazionale e Panat