I sindacati: chiarezza sul futuro di Ortopedia

ARGENTA. Ok alla riorganizzazione temporanea dell'ortopedia dell'ospedale di Argenta, per il periodo estivo. Ma serve chiarezza su quanto accadrà da settembre in poi. Questa la posizione delle organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl all'indomani di un incontro con la direzione dell'Asl sull'ospedale Mazzolani-Vandini. Durante l'incontro sono state fornite «tutte le informazioni da noi richieste», spiegano i sindacati, sui motivi che hanno portato alla «repentina decisione» di chiudere il reparto per l'estate.«Dopo ampia discussione riteniamo per il momento soddisfacente la soluzione proposta rispetto alla gestione del personale del comparto, in quanto la Direzione insieme alle lavoratrici e ai lavoratori ha elaborato una rimodulazione dei posti letto che porta a una ottimale gestione in termini di risorse umane e di risposta alle esigenze di ricovero di pazienti di area medica e riabilitativa. Tale riorganizzazione al momento risulta temporanea, ma ciò che accadrà da settembre in poi non è chiaro». Da qui la sollecitazione dei sindacati per una maggiore collaborazione tra Asl e Azienda Ospedaliera di Cona «rispetto alla problematica del personale medico, in questo caso specifico rispetto ai medici anestesisti e ortopedici, necessari per la ripresa dell'attività ortopedica presso l'ospedale di Argenta». Confidando sia mantenuta la promessa di Stefano Bonaccini, presidente della regione Emilia Romagna, che nei giorni scorsi ha garantito la riapertura dell'ortopedia di Argenta a settembre, le sigle sindacali ricordano come la direzione Asl abbia «confermato che avrà un incontro con la Regione e l'Azienda ospedaliera a breve» e ribadiscono come «il futuro dell'ospedale di Argenta è di interesse di tutti i cittadini e di tutti i professionisti che ci lavorano». -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI