Dalla gara del castrato mille euro per l'Ado

OSPITAL MONACALE. Nel segno della trasparenza, i soci dell'associazione "Il Cerchio" di Ospital Monacale hanno reso pubblico la donazione di mille euro inviata all'Ado di Ferrara. Un gesto che rende merito a questo gruppo di amici della piccola frazione argentana, che nei giorni scorsi hanno organizzato l'ottava edizione della gara del castrato. Infatti parte del ricavato di questa iniziativa godereccia è andato proprio a chi si occupa di assistenza domiciliare oncologica. In passato, è stato acquistato il defibrillatore per il campo sportivo del paese, sono stati portati aiuti ai terremotati di San Severino Marche.Tornando alla gara, «è nata per scherzo - sottolinea Benedetta Marchetti - ma poi nel tempo è diventata un nostro fiore all'occhiello. È una gara fatta tra giovani e non più giovani, tutti del paese, ma che hanno due modi di cottura del castrato. A cottura ultimata, il tutto viene poi distribuito in due piatti diversi e alla fine c'è una votazione da parte dei commensali. I vincitori decidono poi a chi devolvere il ricavato. Abbiamo sempre - precisa l'organizzatrice - la partecipazione dei giovani del paese: questo ci fa onore». Otto anni fa i coperti furono 50 mentre nell'ultima edizione erano 360: la riprova della validità dell'iniziativa sta nel risultato e nella solidarietà. --G.C. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI