Coltura e cultura Il riso eccellenza con radici solide nella tradizione

JOLANDA DI SAVOIAVisita guidata alla Società Bonifiche Ferraresi ieri per presentare la nuova linea di prodotti di pasta e riso e il brand "Stagioni d'Italia" (lanciato in questi giorni in tutto il Paese) confermando il forte legame col territorio, che affonda le forti radici nel passato. Una sinergia che vede fondersi storia, agricoltura e industria ad alta tecnologia: e luogo di studio e campus anche per i giovani. la giornataL'iniziativa (e oggi Open Day nell'ambito delle Giornate del Riso) ha visto la presenza di numerosi operatori del settore. Nell'occasione è stato proposto il concorso "Un pezzo della vostra agricoltura, su attrezzi e utensili d'epoca". Esposizioni di documenti storici e di reperti della società ritrovati a Volania e vari tipi di riso. All'Auditorium la proiezione del documentario della storia della società partita con mezzi rudimentali e arrivata all'introduzione nei campi di mezzi ad altissima tecnologia (compreso l'uso del satellite) e un documentario sulla storia di Jolanda di Savoia. tra storia e futuroAntonio Posa, tra i dirigenti di Bonifiche Ferraresi, ha spiegato come l'azienda vive tra storia e futuro «da condividere con la comunità in cui lavoriamo, un bel centro come Jolanda di Savoia». Quindi integrazione col territorio, la scommessa di unire agricoltura e industria per stare meglio sul mercato di un'azienda ultracentenaria («a Jolanda alleva anche 5.000 capi di bestiame)».Mauro Tonello, presidente regionale della Coldiretti, ha commentato che «Questa è un'importante occasione per una grande azienda come Bonifiche Ferraresi, farla conoscere di più».Infine, il sindaco di Jolanda, Elisa Trombin, ha detto a sua volta che è «particolarmente importante che un'azienda come Bonifiche Ferraresi si faccia conoscere sia dentro che fuori i confini comunali. A nostra volta, come amministrazione, facciamo si che crei lavoro sul territorio: e grazie ad essa (pur con le note difficoltà dei piccoli Comuni) a Jolanda di Savoia l'occupazione è cresciuta del 40%». --Franco Corli BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI