Lavori ancora fermi sul molo di Estensi Riprende la protesta

LIDO ESTENSIAncora polemiche sul molo del Lido Estensi sollevate da diversi residenti . A poche settimane dall'arrivo della ditta che stava sostituendo e ripristinando parte della pavimentazione, e posando una lunga staccionata che impedisse alle auto che raggiungono abusivamente il molo per pescare, di transitare sopra la passeggiata, tutto l'area è di nuovo abbandonata a se stessa.Ad oggi numerosi cittadini hanno segnalato l'abbandono la desolazione del cantiere, tra l'altro non segnalato, i lavori di pavimentazione lasciati incompleti dopo solo alcuni metri, che vanno altresì a costituire un pericolo per il transito a piedi, materiale di ripristino che giace incustodito.Ma la situazione peggiore è stata segnalata da un cittadino, Iginio Ferroni, ed ex politico, già portavoce di tante situazioni limite che riguardano lo stato le problematiche del Lido: «La ditta anonima che era qui fino a qualche tempo fa e che faceva manutenzione è sparita, i lavori abbandonati, ma soprattutto è impossibile non notare la "leggerezza" con cui è stata posata la staccionata, basta appoggiarsi e cade tutto, senza nessun criterio, e dal momento che sono stati usati dei soldi pubblici, questa situazione è vergognosa, qui di sicuro senza tanti problemi se uno vuole si porta via tutto il materiale in pochi minuti, e la pavimentazione interrotta? Dov'è finita la ditta? O forse ha dovuto sospendere le opere proprio perché priva di appalto come scritto tempo fa, una 'banchina' che avrebbe dovuto essere all'avanguardia, dopo due anni ancora incuria e abbandono e silenzio dell'amministrazione comunale...»È indubbio che va fatta chiarezza sulla situazione alquanto anomala che si è creata sul molo della località balneare, sulla precoce usura dei materiali usati, sulla ditta che stava intervenendo e di cui non c'è più traccia ma soprattutto sui lavori della staccionata che "cade a pezzi".Caterina Bonazza