Baltur con la coppia degli imbattibili

Classifica: Baltur Cento 6; Tramarossa Vicenza 6; Pallacanestro Crema 6; Virtus Padova 4; Tigers Forlì 4; NTS Informatica Rimini 4; Bakery Piacenza 4; Lissone Interni Bernareggio 4; Orva Lugo 2; Gordon Nuova Pall. Olginate 2; Gimar Basket Lecco 2; Rekico Faenza 2; Green Basket Palermo 2; Pallacanestro Aurora Desio 0; Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 0; Iseo Serrature Costa Volpino 0 Prossimo turno (4ª giornata) Così sabato (ore 20.30): Lugo-Rimini; Bernareggio-BalturCosì domenica (ore 18)Costa Volpino-Palermo (ore 15); Faenza-Forlì; Lecco-Crema; Vicenza-Piacenza; Padova-Reggio Emilia; Desio-OlginateCENTOTre partite ed altrettante vittorie. Non è ancora fuga perché alcuni (Crema e Vicenza) tengono il passo, ma la Baltur c'è. Tutto abbastanza facile domenica con Desio: per 25' gli avversari sono comunque rimasti in partita, rimontando il passivo ogni volta che coach Benedetto richiamava a prender fiato in panca capitan Benfatto. Pure domenica, il pivot è stato dominatore assoluto dei tabelloni: 11/12 al tiro e accentratore della difesa, permettendo tiri facili ai compagni sul ribaltamento. Poi, ci si sono messi anche gli esterni: su tutti Pasqualin. Partita in ghiaccio negli ultimi 10' e testa già alla prossima trasferta a Bernareggio.La vittoria di domenica ha ulteriormente confermato lo strapotere della coppia Piunti-Benfatto, complementari come in pochi avrebbero immaginato. Non che la resistenza opposta da Desio fosse gran che, ma i giochi a due da post e pivot hanno evidenziato gli evidenti progressi di quella che attualmente è la coppia di lunghi più forte della serie B. «Sapevo che per trattenere "Benfa" a Cento e renderlo così dominante occorreva trovare giocatori a lui compatibili - ha detto a freddo Benedetto -; Piunti lo conoscevo, sapevo che potevano tranquillamente giocare assieme. Si divertono, sono giocatori ambiziosi e che pretendono come lo sono io. Ma non solo Piunti è un giocatore adatto ad esaltare Benfatto, penso a Cantone. Tutti ragazzi che hanno esperienza e con le qualità giuste per esaltare anche i nostri giocatori più giovani. Quando giocatori di talento come questi in campo si divertono fanno davvero la differenza, senza dimenticarmi di Vico e Rizzitiello che stanno recuperando dai rispettivi infortuni. Per Vico ci vuole ancora un po', nelle nostre tabelle domenica avrebbe dovuto giocare 10': ne ha giocati 20'».La Baltur domenica ogni qualvolta premeva sul gas, ma sempre con Benfatto in campo, se ne andava. Ma la capolista deve ancora crescere, soprattutto in difesa: «Concediamo già poco, ma ci sono ancora cose che non vanno; miglioreremo allenandoci tutti assieme. Siamo già davanti in classifica però andiamoci cauti, nessuno regala niente. I risultati di queste settimane stanno dimostrando che anche quest'anno il girone è il più equliibrato: c'è un'alternanza di risultati che conferma come non sarà facile vincere da nessuna parte; Faenza che perde a Palermo, Iseo che resta in partita fino alla fine a Piacenza. Non c'è niente di scontato». Un avvertimento in vista di Bernareggio domenica prossima.Simone Gagliardi