Balzani nei Comuni del sisma

Valutare e osservare a che punto è la ricostruzione dopo il terremoto di due anni fà. Questo lo scopo della visita compiuta a S.Agostino e a Mirabello da Roberto Balzani, candidato alle primarie del Pd. Ad accoglierlo davanti alla sede provvisoria del municipio c'erano un gruppetto di persone insieme al vicesindaco, Simone Tassinari, e al primo cittadino di Mirabello Angela Poltronieri. Tappa d'obbligo davanti alla zona recintata dove si è dovuto abbattere, causa i danni subiti, la vecchia struttura del municipio. «In paese -ha ricordato Simone Tassinari - eravamo tutti affezionati a questo edificio. Il municipio rinascerà in altra zona e questa verrà qualificata coinvolgendo la gente». Poi c'è stata la visita alla nuova scuola media e quindi, a Dosso, alla vetreria di Valeria e Valerio Balboni che nel sisma avevano perso struttura, macchinari e scorte di magazzino. Ora l'azienda è stata rimessa in piedi «malgrado - hanno sottolineato i titolari - i tanti problemi burocratici incontrati». «Sono arrivato in queste zone - ha detto Balzani - per rendermi conto, come mi avevano raccontato, dell'orgoglio con cui la gente ha ricostruito. La popolazione ha reagito con straordinaria capacità anche di immaginare il futuro. Oltre che alla ricostruzione è anche ora di cominciare a pensare a ritornare ad impossessarsi della propria entità. Un processo culturale necessario per ritornare alla vita normale e tranquilla». Ultima tappa nella zona in confine tra S.Carlo e Mirabello dove, dopo un momento di ristoro, Angela Poltronieri ha spiegato i danni e le paure causate dalla liquefazione nella dorsale che collega questi due centri abitati. Giuliano Barbieri