L'incubo affluenza sul voto del 28

Quanti andranno a votare domenica 28 settembre alle primarie per scegliere fra Bonaccini e Balzani? Al di là dell'esito de voto, c'è anche questa preoccupazione nel Pd: il voto delle regionali è meno sentito di quello per le politiche e per le comunali, in più c'è anche un clima non favorevole determinato da una situazione complicata: prima le dimissioni di Errani, poi l'indagine in corso sui rimborsi dei consiglieri regionali che ha stoppato Richetti, ma non Bonaccini, che si è fatto interrogare dalla Procura di Bologna per chiarire ogni addebito. Oggi nella sede del Pd, in via Frizzi, il comitato organizzatore e i rappresentanti dei candidati (Roberto Balzani e Stefano Bonaccini) terranno una conferenza stampa. In provincia saranno allestiti 89 seggi (reperibili comune per comune nel sito www.pdferrara.it; per informazioni 0532-975891), nei quali si voterà dalle 8 alle 20. Per votare bisogna presentarsi al seggio con un documento d'identità, registrarsi nell'albo degli elettori del centrosinistra e versare almeno due euro.