C'è la carica dei 1.200 Il premio più bello per l'organizzazione

SANTA MARIA MADDALENA (RO) Grande corsa su strada, ieri mattina a Santa Maria Maddalena per la 37ª edizione della gara podistica "In slà rota ad Po", quest'anno "orfana" della mezza maratona per scelta. Il locale gruppo Salcus, storico organizzatore della manifestazione, ha deciso di cambiare e di dare risalto allo spettacolare circuito cittadino, che si svolgeva già da 2 anni sulla distanza di 5000 metri, che nell'edizione 2014 è stata riservata a donne, veterani allievi e junior, e sulla distanza doppia per i senior. La scelta sembra aver premiato, infatti sono stati quasi 1200 gli iscritti alle varie gare: competitiva, camminata Fiasp e minipodistiche. Con la gara di ieri si è concluso anche il campionato provinciale di corsa su strada. Le gare competitive in circuito hanno avuto due protagonisti assoluti, sia sul fronte femminile che su quello maschile, con Giovanna Pizzato e Diego Avon in testa dal primo all'ultimo metro di gara. Ma veniamo ai dettagli. La veneta Giovanna Pizzato, vincitrice praticamente di tutte le gare podistiche a cui partecipa nelle province di Rovigo, Padova, Venezia e Ferrara, non ha avuto rivali e ha sempre tenuto a distanza di sicurezza l'avversaria Giuliana Caiti, infliggendole al traguardo oltre un minuto di distacco; alle spalle della pavese, e comunque sempre distante dalle prime due, la portacolori di Gabbi (Bo) Ana Nanu. Più brillante la gara maschile, con la cavalcata solitaria del trevigiano Diego Avon, che ha però dovuto controllare l'inaspettata rimonta del conterraneo Luca Solone, apparso come un fantasma alle sue spalle dopo una tardiva rimonta. Il più attivo degli inseguitori è stato sicuramente Andrea Zapparoli, giunto secondo lo scorso anno, che, essendosi accorto di una partenza un po' troppo in sordina, si è prodigato in una proficua rimonta, che lo ha portato ad avvicinarsi molto ai primi tre, per poi pagare lo scotto di un ritmo troppo elevato. Buona, invece, la prova del marocchino Mohamed Errami, che ha rintuzzato l'attacco degli inseguitori, riuscendo a mantenere la terza posizione: una volta capito che Luca Solone aveva una marcia in più, si è accontentato del gradino più basso del podio. Da segnalare il drappello Salcus appena sotto il podio, con Tocchio, Splendore, Bedin, Abderrazak e Andreose, che si sono egregiamente difesi. Molto bello e vario il percorso, che è stato apprezzato dagli atleti, come anche il ricco montepremi. Prossima gara in provincia sabato a Consandolo con il secondo Trofeo Melasogno, prima partenza alle 16.30. Assolute: 1ª Giovanna Pizzato (Essetre Running Mestre) 16'28", 2ª Giuliana Caiti (Raschiani Team PV) 17'35", 3ª Ana Nanu (Gabbi) 18'10". Assoluti: 1º Diego Avon (Paesi Bassi) 31'37", 2º Luca Solone (Biotecna) 17'35", 3º Mohamed Errami (Castenaso) 31'54". Allievi: 1º Davide Tavalazzi (Alfonsine), 2º Stefano Ferranti (Corriferrara). Allieve: 1ª Faid Hajar (Argine Berra), 2ª Linda Marangoni. Junior/F: 1ª Greta Dalla Libera (Salcus). Senior A/F: 1ª Rosa Bonazza (Faro) 24'44". Senior B/F: 1ª Erika Cazzadore (Salcus) 19'50". Senior C/F: 1ª Sonia Marongiu (Atl. Brentella) 18'32". Veterane D: 1ª Margherita Gargioni (Atl. Estense). Veterane E: 1ª Germana Babini (Pontenuovo) 22'40". Veterane F: 1ª Rosiliana Barbirati. Senior A/M: 1º Filippo Andreose (Salcus) 33'40". Senior B/M: 1º Andrea Zapparoli (Atl. Bondeno) 32'25". Senior C/M: 1º Massimo Tocchio (Salcus) 32'39". Senior D/M: 1º Alessandro Splendore (Salcus) 32'29". Senior E/M: 1º Michele Bedin (Salcus) 32'44". Senior F/M: 1º Daniele Finotti (Avis Taglio di Po) 34'21". Veterani G: 1º Giovanni Bidese (Gs Alpini Vicenza) 16'39". Veterani H: 1º Giorgio Centofante (Riviera del Brenta). Veterani I: 1º Maurizio Marchetti (Assindustria Rovigo) 17'57". Veterani L: 1º Marco Ganassi (Pontelungo) 19'27". Veterani M: 1º Gian Carlo Raggi (Atl. Mameli) 20'53". Veterani N: 1º Nino Menghi (Atl. Mameli) 23'53". Gruppi: 1º Quadrilatero 86, 2º Montagnana 56, 3º Gc Giacciano con Baruchella 41.