Bonaccini ieri da Renzi Forse oggi la decisione

«Essendo il segretario regionale Stefano Bonaccini ha una responsabilità in più», quindi «sgombri il campo dalle sue titubanze e ci faccia sapere cosa intende fare». A sollecitare una decisione in vista delle primarie per scegliere il candidato presidente Pd alle elezioni regionali è il sindaco di Bologna, Virginio Merola, secondo cui « il tentennamento nuoce» e «questo rinvio immotivato crea solo sconcerto». Per Merola, inoltre, non c'è il rischio che alla fine decida il premier e segretario nazionale Matteo Renzi: «È sempre stato per le primarie, non si capisce perchè dovrebbe decidere tutto lui». Ma ieri proprio a Palazzo Chigi si è recato Bonaccini per da parlare con Renzi delle regionali dell'Emilia Romagna. In assenza di novità da parte di Bonaccini - che dovrebbe esprimersi oggi, è il sindaco di Ilmola Daniele Manca a riscuotere i maggiori consensi nel Pd. Ma la faccenda, appunto, non è ancora chiusa. Intanto si è fatta avanti per le primarie anche Palma Costi, presidente dell'assemblea legislativa regionale. Pronti alla sfida sono anche Patrizio Bianchi e l'ex sindaco di Forlì Roberto Balzani.