Frana, l'impegno del Consorzio

BONDENO L'1 luglio sono terminati i lavori di ripristino della frana del canale Collettore di Burana collassato a causa delle forti piogge cadute nei primi mesi dell'anno.Lo scorso febbraio si verificò un consistente e preoccupante movimento franoso nei pressi di Burana lungo la Provinciale 69 Virgiliana, il cui tratto stradale fiancheggia il canale Collettore di Burana. La strada per Burana fu interrotta al traffico ad ogni categoria di veicolo e persone, causando notevoli contraccolpi alla circolazione. Il fenomeno franoso continuò a manifestarsi nei mesi successivi, producendo un ulteriore abbassamento della sponda destra del canale, arrivando ad interessare un fronte di oltre 80 metri. Considerando che la stagione irrigua era ormai alle porte e che la viabilità della strada era del tutto compromessa, con il coordinamento della Provincia e la collaborazione del Comune di Bondeno, il Consorzio della Bonifica Burana è intervenuto con urgenza riportando il canale alle dimensioni originali consentendo, in questo modo, di poter riaprire al traffico la strada per Burana.Il Consorzio Burana, in sponda destra quindi con propri fondi, ha provveduto all'esecuzione dei lavori di consolidamento strutturale del corpo arginale con la rimozione del terreno franato, con infissione di palancole per una superficie di 640 m2 e con la posa di 1700 m3 di terreno e 1700 tonnellate di massi ciclopici, interventi che sono stati eseguiti in condizioni sfavorevoli dovute alle quote irrigue del Canale, invasato per il periodo estivo.