A Gavello il fuoco divora 47 rotoballe

GAVELLO Un incendio spaventoso, visibile da molta distanza. Con 47 roto-balle andate letteralmente in fumo, e che si è sviluppato giovedì in serata: la chiamata dei carabinieri di Cento è avvenuta attorno alle 22,24. Per avvertire di un cumulo di rotoballe avvolte dal fuoco in Via Argine Cagnette numero 47 tra Scortichino e Gavello. Sul terreno di proprietà di B. M., originario di Scortichino, 50 anni. I vigili del fuoco volontari di Bondeno sono intervenuti immediatamente con un mezzo ed un'auto-botte, assieme ad una squadra, per le lunghe operazioni di spegnimento del cumulo, situato al centro di un campo di grano già mietuto. Nessun rischio che potesse coinvolgere per fortuna fabbricati o edifici della zona, ma le lunghe lingue di fiamme avrebbero potuto interessare un campo di sorgo situato nelle vicinanze. Le operazioni di spegnimento sono continuate fino a ieri mattina alle 7,50, quando c'è stato l'avvicendamento con una seconda squadra di vigili del fuoco rimasti con un'auto-botte, per la consueta opera di smassamento del materiale andato a fuoco, che avrebbe potuto sviluppare nuovamente un incendio. Sul posto si sono recati l'altra sera anche i carabinieri di Vigarano, che erano di pattuglia, ed ora proprio i militari stanno svolgendo le indagini per capire le dinamiche del rogo. Non si esclude la causa accidentale, ma nemmeno un'azione di dolo a carico di ignoti. Il completamento delle operazioni dei pompieri, con il ritorno al distaccamento, si è avuto invece soltanto attorno alle 17,15 di ieri.