Per l'Argentana scontro diretto Copparese, miracolo?

FERRARA Due trasferte difficili e una partita casalinga con diverse incognite. Una domenica difficile, piena di rischi, ma anche di opportunità. Quest'anno per la Centese vincere in casa è stato un grosso problema. Però regolare la Sanmichelese al Bulgarelli darebbe una spinta fenomenale al discorso salvezza: «Dobbiamo cercare di fare risultato - ci ha detto mister Barbi -, perché vincere ci verrebbe veramente comodo. Abbiamo ancora quei due punti di vantaggio, che sono importanti, ma non possiamo permetterci di lasciare risultati per strada. Abbiamo Paselli squalificato, Ginesi sicuramente fuori per problemi muscolari e stiamo vedendo se è possibile recuperare Govoni e Gijnaj, che ovviamente ci farebbero molto comodo». Per i biancazzurri un avversario (che non avrà il difensore Lusvarghi, squalificato) che ha vinto una sola volta nelle ultime dieci partite (5 i pari), ma lo ha fatto in trasferta e a Bagnolo. Precedente insidioso. Fischia Beltrano di Rimini. Cercare di portare a casa dei punti da Castiglione non sarà facile. In casa la capolista Ribelle ne ha persa una, pareggiate quattro e vinte dieci. Sarà anche vero che è molto probabile salga anche la seconda, ma sperare in un incontro contro un avversario demotivato sarebbe un grave errore: «Mi fa piacere pensare che adesso saremmo salvi - ci ha detto mister Grassi -, ma continuo a ragionare in termini di posizione nella griglia dei play out. Se poi ci salviamo prima, tanto meglio. Avversario molto difficile, campo ostico, necessità che si verifichino situazioni favorevoli... no: inutile fare castelli in aria. Puntiamo a fare la nostra gara, senza esaltarci troppo, ma anche senza essere rinunciatari. In dubbio Vendemmiati e Amati, out sicuramente il portiere Rossi, campionato finito per Cavallari (mandibola fratturata contro la Sampierana, operato nei giorni scorsi). Squalificato il difensore romagnolo Fabbri. Direzione per il fischietto Cai Pragnola di Terni. Per ultima l'Argentana, che va a giocare uno scontro diretto a Castenaso. I granata non partono certo battuti, ma si muovono con tutte le intenzioni di portare a casa dei punti. Che in questo caso varrebbero doppio, perché sarebbero la sicurezza di giocare almeno i play out e di affrontarli in condizioni non sfavorevoli. Con qualche speranza concreta di salvezza diretta: «La matematica - ci ha detto mister Candeloro - ci concede delle speranze e non ci condanna. Dobbiamo prendere forza da questa situazione e dare il nostro massimo, giocare per fare punti e crederci fino alla fine. Saremo probabilmente al completo (è rientrato nel gruppo anche Scaramelli, che era acciaccato). Puntiamo a fare risultato». Anche a Castenaso un arbitroi Cai: Marco Acampora di Schio. Alessandro Bassi